Come capire se le nostre piante stanno male

    Come capire se le nostre piante stanno male

    salute delle piante

    Dedicarsi alle piante significa dedicarsi a un altro essere vivente, prendersene cura e vederle crescere è molto spesso una bellissima soddisfazione di cui non possiamo fare a meno. Il problema è che non ci danno segnali precisi e interpretabili: non siamo in grado di capire quando stanno bene o quando stanno bene, con questo articolo vogliamo darti dei suggerimenti per interpretare i vari segnali delle piante. Vi assicuriamo che i segnali ci sono e spesso sono anche molto forti.

    Le foglie delle piante: un indicatore fondamentale

    Ovviamente le foglie rappresentano un importante indicatore della condizione delle piante e alcune caratteristiche possono dirci molto sui loro bisogni. Prima di tutto fare attenzione al colore della foglia, se questa dovesse risultare giallognola significa che la pianta ha un problema con l’acqua, o ne ha troppa in vaso, oppure ne ha troppa poca. Ma come puoi verificarlo? E’ semplice: se ha poca acqua il terreno risulterà asciutto e quindi devi annaffiarlo, altrimenti il terreno risulterà eccessivamente bagnato, quasi paludoso. In questo caso prova a far drenare l’acqua per qualche giorno e vedrai che tutti i problemi si risolveranno.

    Un altro indicatore fondamentale è la posizione delle foglie, quando le piante stanno bene infatti tendono a tenere le foglie parallele rispetto al terreno per incrementare quanto possibile la superficie esposta ai raggi solari. Nel caso in cui le foglie dovessero afflosciarsi significa che la pianta non riceve sole a sufficienza. Anche in questo caso l’intervento è semplice: devi spostare la pianta in un luogo più soleggiato, adesso che la luce solare è sempre maggiore è ancora più semplice risolvere questo problema.

    Dopo aver provato entrambe le soluzioni proposte ancora non riesci a risolvere il problema? La pianta potrebbe soffrire di una mancanza di minerali nel terreno. In questo caso puoi acquistare dei prodotti appositi che devono essere inseriti nel terriccio della pianta per favorire l’integrazione di sali minerali per far crescere correttamente la pianta.

    Parassiti: segni del loro passaggio

    Tutta un’altra serie di problemi vengono causati dai parassiti. In questo caso non parliamo di problemi interni alla pianta, ma dovuti a un’entità esterna che causa moltissimi danni. In questo caso ce ne accorgiamo semplicemente dalla presenza di danni fisici sulla pianta: ad esempio alcune foglie vengono mangiate, i frutti che producono sono spesso danneggiati e la salute in generale della pianta è compromessa. In questo caso le soluzioni potrebbero non essere così semplici come sembrano: in base al tipo di parassita infatti ci sono soluzioni diverse, ti consigliamo quindi di recarti a un vivaio per avere indicazioni più precise e professionali.

    Speriamo che l’articolo ti sia piaciuto, prendersi cura delle piante è bellissimo. Sono esseri viventi e vederli crescere è bello quanto veder crescere un figlio. Se hai dei problemi con le piante segui quindi i nostri consigli, quantomeno per eliminare le problematiche più comuni e semplici da risolvere. Nel caso in cui i problemi dovessero continuare ci sono problemi più grandi che non possono essere risolti da questi consigli.