Come mantenere la vista in buona salute

    Come mantenere la vista in buona salute

    Come mantenere la vista in buona salute: la vista è uno dei cinque sensi dell’uomo, importante e spesso poco curato. Difficilmente ci prendiamo cura dei nostri occhi se non sono loro a chiederci aiuto. Per questo andiamo in contro a fastidi che si potrebbero evitare con la prevenzione.

    Mantenere la vista in buona salute dipende anche da noi e dalle abitudini che ogni giorno abbiamo nella nostra vita. Si tratta di abitudini alimentari, di quelle legate all’attività fisica, di quelle sul lavoro, di quelle legate ai vizi che ci concediamo. Tutto può agire nel bene o nel male sulla qualità della nostra vista.

    Per andare oltre ai consigli che ci saremo sentiti ripetere un po’ da tutti, che si possono sintetizzare con una frase del tipo “non stare troppo davanti al pc o alla televisione” è possibile seguirne qualcuno più efficace e applicabile considerato che molte persone sono costrette a trascorrere molte ore davanti a uno schermo per motivi professionali. Inutile ascoltare consigli obsoleti e di difficile applicazione nella vita di tutti i giorni.

    Migliorare la propria alimentazione, indossare gli occhiali da sole e imparare a utilizzare gli schermi nel modo corretto, sono soltanto alcuni dei consigli più utili per permettere ai nostri occhi di vedere nel modo giusto e sano.

    Cosa fare per una buona vista

    Primo step per avere una buona vista è quello legato a una corretta alimentazione. Non è un segreto che l’alimentazione influisca in modo profondo sulla vista perché le vitamine sono preziosissime. Come qualcuno già saprà uno degli alimenti più importanti per gli occhi è la carota che contiene altissimi livelli di vitamina A e C che hanno, appunto, il compito di migliorare la salute dei nostri occhi.

    Altro step è quello di indossare gli occhiali da sole perché aiutano a ridurre l’impatto dei raggi UV sugli occhi. Una giusta abitudine è quella di portarne sempre un paio in borsa in modo da poterli indossare quando ne abbiamo bisogno, anche quando in cielo ci sono le nuvole. Meglio se le lenti sono antiriflesso.

    Da non sottovalutare l’importanza di utilizzare gli schermi nel modo corretto. Prima di tutto è necessario non utilizzare pc, tablet e smartphone al buio, ma sempre con le luci accese. Il buio affatica la vista che pian piano peggiorerà.

    La distanza raccomandata dallo schermo del pc è di 60 cm, mentre quella per la televisione è di 1 metro.

    Buona vista: cosa c’è da sapere

    Per limitare o evitare fastidi legati alla vista è necessario recarsi dall’oculista almeno una volta per capire se c’è qualcosa che deve preoccuparci o se dobbiamo soltanto cambiare le nostre abitudini quotidiane. Lo specialista attraverso una visita assolutamente indolore riuscirà a darci risposte utili. Durante la visita dovremmo vedere alcune immagini con l’aiuto di lenti, riconoscere lettere luminose di diversa grandezza e sottoporci a un esame attraverso un apparecchio apposito che controlla lo stato dell’occhio e la sua pressione.

    È utile sapere che gli occhi umidi sono occhi sani, quindi se ci accorgiamo di avere occhi secchi è indispensabile correre ai ripari.

    Anche se già indossiamo normalmente gli occhiali è necessario prendersi cura della nostra vista attraverso la corretta pulizia delle lenti e alla visita dallo specialista una volta all’anno.