Olio di bacche di ginepro: proprietà e benefici

    Olio di bacche di ginepro: proprietà e benefici

    Olio di bacche di ginepro: proprietà e benefici

    L’olio di bacche di ginepro può essere un valido alleato per il nostro organismo. Si ricava dalla juniperus communis, pianta appartenente alla famiglia delle Cupressaceae, ed è conosciuto per le sue numerose proprietà benefiche a carico dei muscoli e del sistema circolatorio. Non solo, l’olio essenziale è anche molto utile durante la stagione autunnale e quella invernale contro le classiche malattie da raffreddamento come mal di gola, tosse, febbre e congestione nasale. Ecco tutte le proprietà dell’olio di bacche di ginepro, i benefici e le controindicazioni.

    Olio di bacche di ginepro benefici

    Olio di bacche di ginepro: proprietà

    Tra le proprietà benefiche di questo olio essenziale, vi sono quelle a carico del sistema respiratorio. Possiede infatti proprietà antinfiammatorie, espettoranti e antisettiche, tutte caratteristiche molto utili in caso di raffreddore, congestione nasale, mal di gola, tosse e febbre. Il ginepro e l’olio delle sue bacche può avere anche effetti distensivi per i muscoli e il sistema tendineo. Le sue capacità antisettiche, invece, possono risultare molto efficaci per le infiammazioni delle vie urinarie e per la depurazione dell’apparato urinario.

    Olio di bacche di ginepro: benefici

    Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed espettoranti, l’olio è adatto per diminuire la tossa ed espellere il catarro. Aiuta a disinfettare il cavo orale e a tenerlo al sicuro da infezioni delle vie respiratorio e della gola. Le sue proprietà distensive, invece, sono molto indicate per coloro che praticano molto sport in quanto funge da rilassante naturale per il sistema muscolare e per i tendini. È indicato, infatti, per problemi derivanti dall’accumulo di stress, per il mal di schiena e per i dolori articolari e muscolari in generale.

    Olio di bacche di ginepro: come utilizzarlo

    Ci sono diversi modi per utilizzare questo olio essenziale. Può essere aggiunto all’acqua quando facciamo un bagno caldo; le sue proprietà distensive saranno un toccasana per i muscoli e i tendini e per i dolori alla schiena. Può essere bruciato nell’ambiente per favorire le vie respiratore e combattere le malattie da raffreddamento e la congestione nasale oppure contro la cistite e le infiammazioni alle vie urinarie; in questo caso si possono aggiungere fino a otto gocce d’olio in acqua calda, immergendosi fino all’altezza del bacino per favorirne l’assorbimento.

    Oli di bacche di ginepro: controindicazioni

    Bisogna ricordarsi di non applicare mai l’olio a base di bacche di ginepro sulla pelle in quanto può causare arrossamento e irritazioni cutanee. In caso di malattie renali o di gravidanza, l’uso dell’olio è assolutamente sconsigliato. In ogni caso, prima di procedere al suo utilizzo, vi invitiamo a consultare uno specialista.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.