Porri della pelle (o verruche): rimedi naturali e come eliminarli

    Porri della pelle (o verruche): rimedi naturali e come eliminarli

    Porri della pelle

    I porri, detti anche verruche (ma da un punto di vista scientifico andrebbero chiamati fibromi penduli), sono delle escrescenze della pelle, piccole e antiestetiche, che di solito si formano sulle mani, sulle palpebre, sul collo e sotto ai piedi.

    Questi porri non sono pericolosi e possono comparire improvvisamente e permanere poi anche per molto tempo nel luogo di formazione. Possono ingrandirsi lentamente con il passare dei mesi e degli anni, oppure restare della stessa dimensione.

    Un tempo, le nonne, usavano segnare e/o gettare nel pozzo (figurativamente) tali verruche e a volte queste sparivano effettivamente, senza una non bene precisata spiegazione medica (probabilmente per riflessi psicologici potenti scatenati nel soggetto).

    Cosa importante è non grattare i porri o cercare di asportarli da soli, in quanto possono infiammarsi facilmente e, attraverso il contatto con le dita, propagarsi in altri punti del corpo.
    Attenzione anche all’utilizzo degli stessi asciugamani, anche se la causa organica principale sembra essere una debolezza del sistema immunitario, il più delle volte in concomitanza con squilibri ormonali giovanili.

    Se proprio vogliamo eliminare i porri della pelle è meglio rivolgersi ad un dermatologo, che, a seconda dei casi, potrà intervenire con la crio-essiccazione, con opportuni medicinali topici, oppure con un piccolo intervento chirurgico.

    Prima di recarci dal medico possiamo però tentare con alcuni rimedi naturali; se funzioneranno ci avranno permesso di risparmiare i soldi della visita; in alternativa tutto rimarrà come già è; l’applicazione dei rimedi naturali non danneggia o peggiora in alcun modo i porri.

    Anche qualora i rimedi naturali sotto proposti risultassero efficaci, con i porri non bisogna avere furia; con un’applicazione quotidiana occorrerà almeno un mese per vedere gli effetti desiderati, ovvero veder sparire definitivamente quella brutta protuberanza carnosa.

    Porri della pelle (o verruche): 8 rimedi naturali

    1. Eliminare i porri della pelle con il limone

    L’acidità “corrosiva” del succo di limone è un ottimo rimedio naturale contro i porri. L’applicazione quotidiana è semplice: si prende del succo di limone appena spremuto e si tampona per 3 volte al dì sulla verruca.

    2. Eliminare i porri della pelle con il Tea tree oil

    Il Tea tree oil è un potentissimo olio essenziale dalle eccellenti proprietà anti-batteriche: bagnare un batuffolo di cotone con l’olio e applicarlo sul fibroma pendulo 3 volte al giorno.

    3. Eliminare i porri della pelle con il bicarbonato e l’olio di ricino

    Prendere cucchiaino di olio di ricino e uno di bicarbonato: mescolare i due ingredienti fin quando non si siano amalgamati in modo omogeneo e applicare il composto sui porri per 30 minuti. Risciacquare con acqua tiepida.

    4. Eliminare i porri della pelle con lo smalto per le unghie

    Ricoprire il porra con dello smalto per unghie e lasciare seccare. Procedere ogni giorno fin quando il fibroma non si staccherà da solo.

    5. Eliminare i porri della pelle con la patata
    Tagliare una patata a fettine sottili e strofinare sulla parte interessata 1 o 2 volte al giorno per almeno 5 minuti.

    6. Eliminare i porri della pelle con l’aglio
    Schiacciare un aglio e aggiungere qualche goccia d’olio d’oliva. Il composto ottenuto va messo sulla verruca e fissato con un cerotto. Ripetere l’operazione almeno 2 volte al giorno.

    7. Eliminare i porri della pelle con l’argilla
    Fare degli impacchi di argilla e cloruro di magnesio ogni giorno almeno per un’ora.

    8. Eliminare i porri della pelle con l’aceto di mele
    Bagnare un batuffolo di cotone in un contenitore con dell’aceto di mele e strofinate sulla parte interessata diverse volte al giorno.

    Infine un video dove vengono illustrati altri rimedi contro i porri della pelle o fibromi penduli.