Piorrea: sintomi, cause e rimedi naturali

    Piorrea: sintomi, cause e rimedi naturali

    Piorrea: sintomi, cause e rimedi naturali

    La piorrea, termine che identifica l’odierna parodontite, è una malattia che affligge almeno 10 milioni di persone. Generalmente insorge dopo i trentanni di età ed è originata da batteri che intaccano i tessuti che sostengono i denti. Solitamente provoca, infatti, infiammazioni gengivali anche gravi e che possono portare alla caduta dei denti. Questo succede quando la malattia non viene curata tempestivamente tramite l’azione del dentista. Esistono, però, alcuni rimedi naturali efficaci che possono aiutarci a prevenirla e a combatterla. Ecco quali sono i suoi sintomi, le cause più comuni e i rimedi adatti.

    Piorea cause sintomi e rimedi naturali

    I sintomi della Piorrea

    Nell’odontoiatria moderna, il termine piorrea è ormai in disuso e sostituito da parodontite. Si tratta, dunque, di un’infiammazione del parodonto a opera di batteri che vanno a intaccare il tessuto di sostegno dei denti. Per questo motivo, nei casi avanzati, questi tendono a cadere. Tra i sintomi più comuni vi sono l’arrossamento delle gengive, il sanguinamento, soprattutto durante il lavaggio con lo spazzolino, e la congestione delle gengive. Di norma è provocata dall’invecchiamento: quando l’età avanza, le gengive si ritirano e perdono aderenza sull’osso alveolare.

    Le cause della piorrea

    Come abbiamo visto, una delle prime cause di questa condizione è l’avanzamento dell’età. Con il tempo le gengive perdono aderenza e si ritirano, la lasciando che il dente cada. Tra le altre cause e i fattori di rischio che possono concorrere nell’insorgenza della parodontite troviamo l’alterazione del Ph digestivo e della mucosa intestinale, alterazioni degli enzimi salivari e della flora batterica. Ovviamente, tra le cause rientra anche l’errata igiene orale. Può capitare, inoltre, che insorga a causa di un intervento odontoiatrico sbagliato, oppure di un consumo eccessivo di alcun, fumo di sigaretta e sostanze stupefacenti. Alcuni studi scientifici mettono in relazione la piorrea con i disturbi cardiovascolari, in particolare chi ne soffre avrebbe il 14 per cento in più di probabilità di sviluppare malattie coronariche.

    Rimedi naturali per la piorrea

    Esistono diversi rimedi naturali che possono aiutarci a prevenire questa malattia e, in caso si sia già sviluppata, a combatterla assieme alle odierne tecniche odontoiatriche. Tra questi abbiamo le foglie e i fiori di malva che fungono da decongestionanti e che svolgono un’azione lenitiva sull’infiammazione grazie alla presenza di mucillagini. Vi sono poi gli oli essenziali alla mirra e il tea tree oil dalle forti proprietà antinfiammatorie e antibatteriche. La ratania con le sue proprietà astringenti e antinfiammatorie e la salvia. In ogni caso è necessario consultare uno specialista per curare tempestivamente il problema ed evitare la perdita irreversibile dei denti.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.