Benefici della pasta integrale

    Benefici della pasta integrale

    Noi siamo quello che mangiamo e, oggi come oggi, abbiamo tantissime possibilità per nutrirci in maniera sana. Tra gli alimenti che permettono di farlo rientra indubbiamente la pasta integrale. Quali sono le sue proprietà? Quando è il caso di preferirla alla pasta con farina raffinata? Se ti stai facendo domande in merito, seguici nelle prossime righe per scoprire le notizie più interessanti al proposito.

    Pasta integrale vs pasta bianca: quale scegliere?

    Quando si tratta di scegliere tra pasta integrale e pasta bianca, bisogna tenere conto soprattutto di una cosa: la prima soluzione rappresenta un’ottima alternativa nei casi in cui si persegue il dimagrimento. La pasta integrale, infatti, è caratterizzata da un alto contenuto di fibre, che garantiscono un assorbimento dei carboidrati decisamente più soft. Il primo vantaggio riguarda il miglior senso di sazietà.

    Detto questo, possiamo entrare nel vivo delle modalità di preparazione della pasta integrale.

    Come si prepara la pasta integrale

    Per preparare la pasta integrale si parte con un impasto di semola integrale di grano duro e acqua. Cosa c’è dietro al termine “integrale”? Il semplice fatto che la semola utilizzata non è stata sottoposta al processo di raffinazione che viene invece messo in atto nel caso della pasta “tradizionale”.

    La pasta integrale è un prodotto che, viste le sue caratteristiche, ha conquistato l’attenzione del legislatore. Giusto per capire fino a che punto, ricordiamo che si tratta di un prodotto tipico del Made in Italy, le cui caratteristiche sono illustrate nel DPR 187 del 2001. Cosa dice di preciso?

    È denominato “pasta di semola integrale di grano duro” il prodotto ottenuto dalla trafilazione, laminazione e conseguente essiccamento di impasto preparato esclusivamente con semola integrale di grano duro ed acqua

    Fondamentale è ricordare che la pasta integrale non viene ottenuta solo a partire dalla semola. Si può infatti utilizzare anche la farina di grano tenero, così come quella di orzo e di avena.

    Pasta integrale vs pasta con farina raffinata: cosa sapere sulle calorie

    Per quanto riguarda le calorie, non ci sono molte differenze tra la pasta integrale e quella prodotta con farina sottoposta a processi di raffinazione. Giusto per dare qualche numero, ricordiamo che 100 grammi di pasta integrale garantiscono un apporto di più o meno 320 kcal. La pasta prodotta a partire da farine raffinate, comporta invece un apporto di circa 250 calorie all’etto.

    La prima è mediamente più sana e non solo per il contenuto di fibre. Garantisce anche un minore apporto di lipidi e di carboidrati complessi, più facilmente assimilabili da parte dell’organismo.

    La pasta integrale, inoltre, è molto più ricca di proteine vegetali, principi nutritivi che ricoprono un ruolo fondamentale per la salute.