Capelli ricci, consigli: 5 metodi naturali fai da te per una chioma...

    Capelli ricci, consigli: 5 metodi naturali fai da te per una chioma eccezionale

    I capelli ricci e selvaggi sono la grande tendenza della stagione autunno inverno 2015/2016. Per questo motivo, che si abbiano naturali, fatti con la piastra o con qualche metodo fai da te, bisogna tenerli estremamente curati per evitare l’effetto leonessa o peggio, il crespo. Per evitare di utilizzare sempre prodotti chimici, si può prendere spunto da alcuni metodi naturali che doneranno ai vostri capelli lucentezza, volume e vivacità.

    Il primo consiglio da seguire per avere dei ricci eccezionali ma soprattutto forti è seguire un’alimentazione sana ed equilibrata: la prima conseguenza di una cattiva alimentazione infatti è proprio avere capelli spenti e sfibrati. Dopo questa premessa, è importante fare almeno un paio di volte alla settimana degli impacchi naturali per i vostri capelli ricci: sulla chioma umida è bene applicare oli naturali come quello ai semi di lino, all’olio di karitè, all’olio di cocco o di jojoba. Importantissimo è pensare alla lunghezza e alle punte e evitare la cute. Coloro che hanno capelli ricci davvero sofferenti possono provare l’impacco a base di 3 cucchiai di olio di mandorle e un uovo da lasciare agire per 20 minuti prima del lavaggio.

    Per eliminare il crespo e dare lucentezza e vitalità ai capelli ricci, è importante effettuare un ultimo risciacquo con l’aceto di mele mescolato ad abbondante acqua.Una volta lavati i capelli e aver eliminato l’acqua in eccesso con un asciugamano, è bene districare i nodi con un pettine in legno a denti larghi che non stressa ne spezza i capelli ricci. Alla fine asciugare con un diffusore evitando temperature troppo alte.

    Credit Foto: Pandorabox / Shutterstock