Diabete: la dieta vegetariana a pari calorie fa dimagrire di più rispetto...

Diabete: la dieta vegetariana a pari calorie fa dimagrire di più rispetto a quella tradizionale

Diabete: la dieta vegetariana fa perdere più chili di quella che include la carne

L’importante risultato arriva dal congresso dell’American Diabetes Association, secondo cui a pari calorie un regime alimentare vegetariano fa perdere più calorie rispetto ad una dieta onnivora. Non tutte le calorie sono uguali, infatti, se il perderle è finalizzato al dimagrimento. Nel caso specifico, secondo uno studio una persona con diabete otterrà una maggiore perdita di peso se segue una dieta vegetariana.

Dieta vegetariana: – 500 calorie al giorno per 6 giorni, i risultati

Lo studio in questione è stato pubblicato nel Journal of American College of Nutrition e presentato alla 77° congresso annuale dell’American Diabetes Association. Si è dimostrato che togliendo 500 calorie al giorno, si perdono in media sei chili in sei giorni. I ricercatori hanno sottoposto 74 pazienti affetti da diabete di tipo 2 a un regime alimentare di 500 calorie in meno al giorno rispetto a quelle che erano abituati ad assumere, per 6 giorni. Ebbene, metà di loro ha seguito una dieta vegetariana, gli altri una dieta tradizionale per diabetici, che includeva anche la carne.

I risultati ottenuti sono stati inequivocabili: i pazienti che hanno seguito il regime alimentare vegetariano hanno perso quasi il doppio del peso rispetto ai secondi, nonostante avessero assunto le stesse calorie. I primi hanno perso circa sei chili, riducendo il grasso immagazzinato nei muscoli ad un tasso superiore rispetto al gruppo della dieta convenzionale. Perdere grasso è importante per chi soffre di diabete, in quanto aumenta la sensibilità all’insulina e stimola il metabolismo. Queste persone inoltre hanno riscontrato di sentire meno fame e maggiore energia fisica.

Risultati anche dopo un anno

L’effetto sorprendente di questa dieta vegetariana per diabetici è che l’importante dimagrimento ottenuto si è conservato per un anno. Il risultato di perdita di peso, infatti, al termine dello studio di 6 mesi è stato confermato anche a un anno di distanza. Chi aveva seguito la dieta vegetariana ha mantenuto una riduzione di 6 cm nella circonferenza vita, mentre gli altri che avevano seguito la dieta tradizionale hanno mantenuto una riduzione di 5 cm. Inoltre, sempre un anno dopo l’esperimento, quelli che hanno seguito una dieta vegetariana avevano meno probabilità di aumentare le dosi di farmaci per diabete o di insulina.