Rodiola: proprietà e benefici per il peso e la depressione

    Rodiola: proprietà e benefici per il peso e la depressione

    Rodiola: proprietà e benefici per il peso e la depressione

    La rodiola è una pianta appartenente alla famiglia delle Crassulaceae molto utilizzata nei casi di depressione e per mantenere il proprio peso corporeo costante. Favorisce, infatti, il benessere psicologico e fisico e possiede numerose proprietà che possiamo sfruttare a nostro vantaggio. La rodiola è in grado di agire come captatore del COMT, un enzima che inattiva la serotonina, per questo è molto indicata per la stabilizzazione dell’umore e dello stress. Ecco dunque tutte le sue caratteristiche, le proprietà, i benefici e le possibili controindicazioni.

    Rodiola proprieta benefici e controindicazioni

    Le proprietà della rodiola

    Questa pianta, in particolare le sue radici, hanno diverse proprietà benefiche per il nostro organismo, soprattutto nei confronti del cervello. Favoriscono, infatti, la capacità di apprendimento e aiutano la memoria, avendo proprietà antistress e adattogene. La rodiola è in grado di aumentare la produzione e, quindi, la concentrazione di beta-endorfine, queste prevengono le variazioni ormonali relative all’accumulo di stress. Tra le altre proprietà importanti si segnalano inoltre quelle cardioprotettive, dimagranti, sedative e stimolanti.

    I benefici della rodiola

    Le radici della pianta, come abbiamo sottolineato, producono un effetto cardioprotettivo e dunque sono indicate in caso di tachicardia, pressione alta, ansia e attacchi di panico. Diminuiscono il nervosismo e accrescono la resistenza e la capacità di recupero del cuore. Di conseguenza, aiutano a regolare il ritmo sonno-veglia e a combattere gli episodi di insonnia. Le proprietà dimagranti, invece, grazie alla stimolazione delle lipasi, inducono l’accelerazione della liberazione dei grassi presenti nel tessuto adiposo, dando modo all’organismo di sintetizzarli con maggior facilità e velocità. La rodiola aumenta anche i livelli di serotonina del 30 per cento nel sistema nervoso centrale, diminuendo l’ansia e l’accumulo di stress, fattori che possono sfociare anche in episodi di attacchi di panico. Le radici fungono anche da stimolante nei confronti del sistema ormonale femminile e per questo motivo sono molto indicate in caso di amenorrea per aumentare la fertilità.

    Controindicazioni e possibili effetti collaterali

    Rispetto a molte altre pianta, la rodiola non ha grandi effetti collaterali. Come tutte le altre specie, ovviamente, bisogna fare attenzione alle possibili reazioni allergiche ed è necessario assumerne una quantità moderata per non incorrere in spiacevoli effetti. Alcuni di questo possono essere l’insonnia e il nervosismo. Di conseguenza è normalmente controindicata in soggetti che soffrono di ipertensione o disturbi cardiaci. In ogni caso, prima di procedere al suo utilizzo, si consiglia di consultare un medico o uno specialista.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.