Scoperta una prugna australiana con effetti benefici contro l'Alzheimer

    Scoperta una prugna australiana con effetti benefici contro l'Alzheimer

    I ricercatori australiani sono fiduciosi: il frutto originario australiano “Kakadu plum” potrebbe fornire il trattamento antiossidante più potente nella lotta contro il morbo di Alzheimer.

    Il Presidente della Fondazione Ageing and Alzheimer’s Disease della Cowan University, Ralph Martins racconta le prime indicazioni, emerse dagli studi, attribuiscono al frutto Kakadu proprietà antiossidanti fino a sette volte maggiore della curcumina, il composto chimico contenuto nella curcuma, attualmente impiegato in studi clinici come trattamento di Alzheimer.

    La prugna Kakadu cresce selvatica nel Northern Territory e nel Western Australia, dove viene utilizzata come alimento e medicina tradizionale dai popoli indigeni.

    nativeplumli

    “Quando l’ambiente della pianta è molto rigido, diventa necessario produrre potenti antiossidanti per proteggere se stessi. Penso che è quello che sta accadendo nel caso della prugna Kakadu e quindi sono molto eccitato per la scoperta” dice Martins. “E’ un composto naturale che potrebbe arrivare a sperimentazione clinica velocemente, ma quello che dobbiamo fare prima è vedere in laboratorio se è in grado di proteggere i neuroni del cervello dagli agenti tossici (tra cui la beta- amiloide) che uccidono le cellule del cervello.

    Le analisi scientifiche potrebbero iniziare già a metà del 2015 e, in caso di successo,le prugne Kakadu potrebbero essere coltivate più ampiamente sul territorio australiano per scopi medici.

    Integratori antiossidanti