Tisana al carciofo: effetti e benefici

    Tisana al carciofo: effetti e benefici

    carciofi

    Quando pensiamo al carciofo sicuramente una tisana non è il primo utilizzo a cui pensiamo, questo però non significa che non possiamo provare qualcosa di nuovo. Il carciofo infatti è un ortaggio magnifico che gode di moltissime proprietà e benefici, che possiamo anche ritrovare nella tisana. Vediamo quindi come nasce questo ortaggio e come possiamo fare per ottenerne l’infuso.

    La pianta

    Il carciofo è una pianta perenne che può arrivare fino al metro e mezzo di altezza. Sottoterra sviluppa un rizoma che funge da “fondamenta” per la pianta intera. Quello che noi mangiamo e utilizziamo per realizzare l’infuso è il fiore che, come tutti ben sanno, è dotato di spine. Il fiore protegge la parte più delicata il “cuore” che contiene al suo interno le setole che altro non sono che i “semi” che verranno utilizzati per la riproduzione della pianta. Ecco perché i petali quindi sono così duri, fungono infatti da protezione per questa parte delicata e fondamentale della pianta.

    Gli utilizzi del carciofo

    Come sappiamo tutti solitamente il carciofo viene utilizzato in cucina per realizzare piatti di ogni tipo, vogliamo però darti un consiglio: visto che si ossida molto facilmente mentre lo stai pulendo puoi conservare le parti sezionate in una bacinella con dell’acqua acidulata (basta spremere il succo di un limone) per ritardare l’ossidazione, questo consiglio è valido anche per altre preparazioni come ad esempio le mele.

    Quello che però molti non sanno è che il carciofo aveva anche un utilizzo medico: il carciofo infatti al suo interno contiene un polifenolo la “cinarina” il cui principale effetto è la stimolazione di produzione di bile, questa produzione aiuta il fegato a depurarsi da tutte le scorie che accumula nella giornata. Da questo derivano le proprietà epatoprotettive del carciofo.

    Questo ortaggio viene infatti utilizzato dalla medicina naturale per trattare tutti quei problemi che fanno riferimento all’apparato intestinale, facilita il processo digestivo e aiuta il fegato a depurarsi. Vediamo quindi come possiamo realizzare la tisana.

    Tisana al carciofo: ricetta

    Per realizzare questo infuso avrete bisogno di pochi ingredienti, le quantità possono variare in base all’intensità che volete dare alla tisana, vediamo quali sono:

    • Due tazze di acqua (1 porzione di tisana);
    • 10 foglie di carciofo;
    • Miele o zucchero a seconda dei gusti.

    A questo punto non vi resta che prendete le foglie e tagliatele (non importa che abbiano una dimensione uniforme), prendete un pentolino e versateci dentro l’acqua. Mettete a scaldare l’acqua con dentro le foglie del carciofo e cuocete il tutto per 10-15 minuti. Vi renderete conto che la tisana è pronta quando raggiungerà un colore marrone. A questo punto filtrate il contenuto del pentolino e aggiungete il dolcificante. Ecco qua: avete preparato la vostra tisana al carciofo, non ti resta che gustartela e rilassarti.

    Speriamo che l’articolo ti sia piaciuto, qui sotto comunque troverai una video ricetta che replica il procedimento che ti abbiamo descritto sopra. Non ti resta quindi che preparare la tisana e provare tutti gli effetti benefici del carciofo.