Esami di Maturità 2016: quattro diete per quattro studenti tipo

    Esami di Maturità 2016: quattro diete per quattro studenti tipo

    Arrivato giugno e la fine della scuola per gli studenti del quinto anno della scuola superiore sale l’ansia in vista degli esami di maturità 2016, passaggio che ancora molti adulti sognano la notte come uno degli incubi peggiori della propria vita. E se l’alimentazione potesse aiutare ad arrivare nella forma fisica e mentale migliore agli esami di maturità 2016? A proporre quattro prototipi di dieta da seguire in vista della maturità a quattro studenti tipo è la dottoressa Serena Missori, specialista in endocrinologia, diabetologia e nutrizione nonché autrice del volume “Allenati, mangia e sorridi”.

    La dottoressa Missori ha suddiviso gli studenti in quattro categorie: il Cerebrale, il Sanguigno, il Bilioso e il Linfatico, ognuno di essi con caratteristiche differenti della personalità e del modo di affrontare lo studio nonché lo stress da esami di maturità 2016. Per questo sono molto diversi tra loro anche i consigli alimentari per le diete da seguire che la dottoressa suggerisce per arrivare nella miglior forma possibile alla maturità 2016. Il Cerebrale ad esempio è iperattivo e ansioso, soffre di colite ma è affamato di zuccheri: per questo “la colazione deve essere abbondante e ricca di nutrienti, come ad esempio una ciotola di frutta fresca con 20 mandorle e una tazza di fiocchi d’avena con latte (preferibilmente vegetale), oppure pane ai cereali, uova, frutta e verdura” spiega la dottoressa. Inoltre deve evitare té e caffè e bere con più frequenza tisane rilassanti che evitano le tensioni emotive che si scaricano sull’addome. Per pranzo e cena prediligere cereali integrali o legumi, proteine magre (uova, pesce, carne), verdura cruda o cotta masticata accuratamente e con calma. Il Bilioso invece secondo la dottoressa Missori “controlla in modo efficiente l’emotività, sopporta abbastanza bene le tensioni, vuole eccellere senza stressarsi mantenendo anche una buona forma fisica”; per questo può concedersi qualche stimolante come il té verde e fare spuntini con cioccolato fondente, frutta fresca e secca frequentemente. Per quel che riguarda invece pranzo e cena, il Bilioso dovrebbe abbondare con la verdura e non eccedere in cereali integrali e proteine magre.

    Diversamente per il Sanguigno, che vuole stressarsi il meno possibile cercando di raggiungere risultati discreti agli esami di maturità 2016, c’è bisogno di qualcosa che lo invogli a stare sui libri: funzionali quindi il tè verde, il ginseng e le vitamine del gruppo B. Chiude il Linfatico che invece, pigro e non interessato a risultati positivi per la maturità 2016, ha bisogno di qualcosa che lo attivi; la dottoressa Missori consiglia quindi stimolanti del sistema nervoso e del metabolismo come il tè verde, il caffè verde in tisana, il guaranà ma soprattutto la riduzione del consumo di zuccheri semplici prediligendo invece ai pasti proteine magre e  verdura.

    Credit Foto:  Dragon Images / Shutterstock

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.