Pressione bassa: cosa mangiare subito per alzarla

    Pressione bassa: cosa mangiare subito per alzarla

    Pressione bassa cosa mangiare subito per alzarla? Se sei stanco e affatica, se ti gira la testa, non è solo colpa dell’elevata temperatura dell’estate: potrebbe essere infatti colpa della pressione bassa. Si parla di ipotensione quando si ha 90 di massima e 60 di minima. Insieme alla spossatezza poi tra i sintomi ci possono essere anche nausea, sudori freddi e irritabilità. Ma cosa bisogna mangiare per alzarla e riprendere forma? Tutto quello che c’è da sapere.

    Quando la pressione è da considerare bassa?

    Parecchie persone soffrono di pressione bassa (ipotensione): un individuo può essere considerato ipoteso quando i valori della sua pressione arteriosa sono inferiori a 100 mm Hg per la massima e a 60 mm Hg per la minima. La pressione bassa può essere tollerata da un soggetto oppure provocare astenia, vertigini, disturbi della vista fino alla perdita di coscienza.

    >>> Pressione bassa: rimedi naturali per combatterla <<<

    Pressione bassa: quali alimenti sono utili?

    Cosa mangiare quando abbiamo la pressione bassa? Tra gli alimenti che consentono un rapido rialzo menzioniamo Acqua, salsa di soia, carne, prosciutto crudo, pane,  frutta e verdura. Soprattutto la carne è importante poiché durante tutto il processo di produzione e lavorazione, viene arricchita di sale. Preparazioni come la salsiccia o gli insaccati in genere, sono un vero toccasana per fare il carico di sodio purché non se ne abusi. Ideale è anche il consumo di prosciutto crudo. Da non trascurare, per chi soffre di pressione bassa, è l’assunzione di verdure. Meglio scegliere quelle ricche di acqua come le cipolle, le zucchine ed i peperoni. Lo stesso principio si applica alla frutta: da prediligere l’anguria, il melone ed il kiwi.

    >>> Pressione alta: cosa evitare da mangiare <<<

    Pressione bassa: cosa mangiare come frutta?

    Ecco la frutta da mangiare se si soffre di pressione bassa:

    • Albicocche;
    • pesche;
    • noci;
    • nocciole;
    • meloni;
    • agrumi;
    • mandorle;
    • pistacchi;
    • arachidi;
    • datteri;
    • banane;
    • fichi e uvetta;

    Pressione bassa: quali verdure assumere?

    E invece, quali verdure bisogna assumere se si soffre di pressione bassa?

    • Pomodori;
    • insalata;
    • patate;
    • fagioli;
    • spinaci;
    • zucchine;
    • zucche;
    • broccoli e lenticchie;

    Pressione bassa: quali cereali e spezie?

    Molto importanti quando si soffre di pressione bassa sono anche l’assunzione di cereali e spezie. Ecco alcuni consigli:

    • Orzo;
    • riso integrale;
    • crusca di avena;
    • grano intero.

    Come spezie invece:

    • zenzero;
    • rosmarino;
    • liquirizia;
    • cacao;

    Pressione bassa: l’importanza del sale

    Se si soffre di ipotensione, detta anche pressione bassa, uno degli alimenti importanti è il sale poiché rappresenta un elemento fondamentale, perché tende a far aumentare i valori della pressione sanguigna.

    Pressione bassa rimedi naturali: la menta

    Pressione bassa rimedi naturali: utilizzare la menta piperita. Ti basterà applicare una goccia di olio essenziale sul polso e dopo averla frizionata sulla pelle, respirando il profumo, ti sentirai subito meglio. Realizzare in casa l’olio essenziale alla menta piperita è molto semplice:

    •  basta procurarsi  foglie di menta, lavarle e lascialre asciugare su uno strofinaccio pulito.
    • Trasferirle in un sacchetto di plastica e pestarle in modo che l’olio essenziale fuoriesca.
    • Riporre le foglie di menta in un vasetto e coprirle con olio di oliva o olio di mandorle.
    • L’olio deve poi riposare per 24 ore, deve essere filtrato e lasciato nuovamente a riposare per altre 24 ore.
    • Al termine di questa operazione, che va ripetuta per 3 giorni, devi travasare l’olio in una bottiglia di vetro scuro.