Proprietà e benefici della salvia

    Proprietà e benefici della salvia

     

     

    Le proprietà e i benefici della salvia

    Quali sono le proprietà e i benefici della salvia? Di questa pianta sono particolarmente note le proprietà antinfiammatorie, balsamiche, digestive ed espettoranti. La salvia, inoltre, è in grado di curare le sindromi mestruali dolorose e i disturbi della menopausa (come le “caldane”: per questo viene anche chiamata “estrogeno naturale”). E ancora, la salvia è una buona risposta contro la ritenzione idrica, gli edemi, i reumatismi e le emicranie ed è anche indicata nelle gengiviti e gli ascessi. È un “deterrente” del diabete e accelera il processo di cicatrizzazione dopo una ferita.

    La salvia, grazie alle sue proprietà, è indicata in caso di esaurimento fisico o intellettuale, ma non solo: è molto benefica per il cervello e aiuta la memoria. Alcuni antichi medici cinesi la utilizzavano anche per curare l’insonnia. È anche un gastroprotettore poiché ha un’azione antispasmodica ed è utile nel diabete perché riduce la glicemia.

    La salvia e i rimedi naturali per curare il mal di gola

    I componenti della salvia

    Ma quali sono i componenti della salvia? Questa pianta contiene olio essenziale, ricco di alfa e beta thujone, alfa e beta pinene, acetato di linalile, cineolo, borneolo, acetato di bornile, canfora, acido ursolico, acido oleanolico, saponosidi, acido fumarico, acido clorogenico, caffeico, rosmarinico, glicerico, salvina, enzimi, perossidasi, ossidoreduttasi, vitamina B1 e C, resine e sostanze estrogene.

    Inoltre, nella salvia sono presenti anche i flavonoidi, così come i glucosidi del luteolo e dell’apigenolo. L’olio essenziale di salvia possiede un’alta percentuale di tujoni e chetoni ad azione neurotossica e va usato per via interna solo su prescrizione del medico.

    Tisana al rosmarino per depurare il corpo

    Controindicazioni sulla salvia

    Quali sono le controindicazioni sulla salvia? Questa pianta è controindicata per chi soffre di patologie nervose e va consumata con cautela da parte delle donne nel periodo di allattamento; inoltre occorre fare molta attenzione nel non farla entrare in contatto con recipienti di ferro. Inoltre, è bene ricordare come l’olio essenziale risulta tossico per il sistema nervoso e può causare crisi epilettiche anche in piccolissime dosi. Come tisana, si può utilizzare solo per brevi periodi.

    Valori energetici della salvia

    Calorie e valori nutrizionali della salvia

    • 100 g di salvia contengono 315 kcal, e:

    Di seguito, tutti i valori nutrizionali:

    • Proteine 10,63 g
    • Carboidrati 60,73 g
    • Zuccheri 1,71 g
    • Grassi 12,7 g
    • Colesterolo 0 mg
    • Fibra alimentare 40,3 g
    • Sodio 11 mg