Perdita di capelli: come prevenire quella fisiologica

    Perdita di capelli: come prevenire quella fisiologica

    capelli

    La perdita di capelli è un fastidio che non risparmia nessuno: secondo alcuni studi almeno un terzo della popolazione italiana – ma il rapporto è simile anche in altri Paesi – ne soffrirebbe ciclicamente, e cioè periodicamente e come conseguenza dei cambi stagionali di temperatura, umidità, eccetera come succede soprattutto in autunno, o in corrispondenza di particolari momenti della vita come l’arrivo dell’età adulta nel caso della calvizie maschile e della menopausa per le donne. La buona notizia, però, è che con un po’ di attenzione si riesce può prevenire la perdita dei capelli.

    Come prevenire la caduta della pelle facendo attenzione dalle proprie abitudini

    Tutto parte dal capire se la caduta dei capelli è fisiologica o è spia, sintomo di problemi di salute più gravi. Nel secondo caso non bisognerebbe sottovalutare il problema e rivolgersi a un tricologo per una valutazione, in modo che lo stesso possa eventualmente indirizzare verso lo specialista più adatto. Se da soli, o assieme al proprio parrucchiere di fiducia, ci si accorge invece delle prime avvisaglie di perdita dei capelli stagionale la prevenzione parte dal dedicarsi con più cura e attenzioni alla propria hair routine. Scegliere uno shampoo delicato, soprattutto se si effettuano lavaggi frequenti, è un buon punto di partenza: meglio evitare quelli che hanno un’etichetta troppo lunga o che contengono solfati e sostanze simili; sì agli shampoo con formulazione apposita (per capelli ricci, per capelli colorati, per capelli secchi) ma a patto di tenere in mente fin da subito che gli shampoo volumizzanti, che potrebbero sembrare la soluzione migliore in caso di caduta dei capelli, in realtà riempiono soltanto temporaneamente il capello e non lo riparano; più in generale, vale la regola del prodotto di buona qualità che curi il capello e non lo rovini. Importante è, poi, quando si abbiano avute le prime avvisaglie di perdita di capelli sospendere trattamenti aggressivi e a base chimica come tinture, permanenti o stiratura. Qualcuno consiglia di usare con parsimonia anche il phon, preferendo quando possibile un’asciugatura al naturale. Certo è che andrebbero evitate soprattutto piastre e ferri. Molto utile potrebbe essere, poi, integrare la propria normale routine per i capelli con l’applicazione di prodotti naturali ma formulati appositamente, come la lozione foltina plus per esempio, che prevengono la perdita dei capelli e accelerano la ricrescita.

    In farmacia e parafarmacia non è difficile neanche trovare integratori orali che aiutino a contrastare la caduta dei capelli, la cui assunzione è consigliata spesso nei cambi di stagione o nei periodi di più intenso stress. Come sempre, però, quando si tratta di integratori, la loro assunzione andrebbe valutata bene e con il supporto almeno del medico di base. Prima di ricorrervi è importante verificare, soprattutto, che il proprio regime alimentare sia sano, completo ed equilibrato e non manchi di proteine, indispensabili per avere capelli forti e resistenti alla caduta, ferro, vitamine del gruppo C e del gruppo B (come la biotina soprattutto presente in cereali integrali, fegato, albumi, eccetera) e omega 3. Anche una buona dose di attività fisica giornaliera all’aria aperta aiuta a prevenire la perdita dei capelli, soprattutto se si passa molto del resto delle ore al chiuso e davanti al PC. Così come prevenire le situazioni di stress acuto può aiutare a prevenire la perdita di capelli.