Tisane drenanti e sgonfianti: quali sono le migliori?

    Tisane drenanti e sgonfianti: quali sono le migliori?

    Dieta squilibrata, alimentazione incorretta, troppo sodio, sedentarietà e poca idratazione sono tutti fattori che possono causare la ritenzione idrica e la cellulite, con conseguenti gonfiori. Può capitare anche che questa sia dovuta a sbalzi ormonali causati da gravidanza, ciclo mestruale o menopausa, postura sbagliata o vestiti troppo stretti. Esistono, però, delle tisane in grado di depurare il nostro corpo, promuovendo un effetto drenante e sgonfiante.

    Betulla

    Tra le più conosciute vi è senz’altro l’infuso a base di Betulla. Questa pianta ha un forte potere drenante sull’organismo, inoltre ha proprietà antinfiammatorie, diuretiche, deodoranti e depurative. La sua efficacia è dovuta soprattutto ai principi attivi presenti: flavonoidi, tannini, acido caffeico e vitamina C.

    Peduncoli di ciliegia

    Anche i peduncoli o rametti delle ciliegie hanno grandi proprietà drenanti. Un infuso a base di peduncoli di ciliegia dona molti elementi utili al nostro corpo: flavonoidi, tannini, polifenoli, magnesio, potassio, acido malico, vitamina A e C, tutte sostanze che combattono la ritenzione idrica e la cellulite.

    Gramigna

    Tra le tisane drenanti vi è anche l’infuso a base di Gramigna, ricca di polifenoli e con proprietà antisettiche, antinfiammatorie e depurative. Inoltre è molto utile per regolare la pressione troppo alta. L’unico problema di questa pianta è il suo sapore amarognolo, per questo si consiglia di infonderla nell’acqua assieme a della menta piperita o ai frutti di bosco.

    Pilosella

    Questa pianta ha molte proprietà utili all’organismo e al suo corretto funzionamento. Una tisana a base di pilosella aiuta non solo a combattere la cellulite, ma anche la cistite e le infiammazioni alle vie urinarie. Inoltre ha forti capacità drenanti grazie al suo contenuto di mucillagini, acido caffeico, flavonoidi e cumarine.

    Equiseto

    L’equiseto è una pianta che ha sull’organismo un effetto drenante e idratante. Il suo infuso è molto efficace contro la ritenzione idrica e la cellulite e si consiglia di consumarlo al mattino presto. Inoltre può prevenire l’osteoporosi e ha un potente effetto antinfiammatorio, soprattutto per problemi legali al cavo orale, come afte e mal di gola.

    Come preparare una tisana

    Oltre a quelle citate, bisogna aggiungere anche le tisane a base di finocchio, asparago e tarassaco, tutte con proprietà drenanti e sgonfianti. Una tisana o infuso, è molto facile da preparare. Bisogna mettere a scaldare dell’acqua, circa due tazze da tè, dopodiché, una volta raggiunta la temperatura di ebollizione, versare l’acqua sulle foglie secche o immergere la busta. Basta attendere un paio di minuti e la tisana è pronta per essere consumata.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.