Tisana agli aghi di pino: proprietà e benefici

10 Maggio 2021 0 Di Redazione

La tisana agli aghi di pino contiene numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. È un preparato tipico dei primi freddi, perché aiuta a contrastare l’insorgenza delle malattie da raffreddamento tipiche del cambio di stagione.

Le caratteristiche degli aghi di pino sono molto interessanti e meritano un esame approfondito. Vediamo insieme tutte le proprietà di questa tisana, insieme a una pratica ricetta per farsela in casa. 

Tisana agli aghi di pino benefici e proprieta

Le proprietà della tisana agli aghi di pino

Molto più di un pittoresco elemento che arricchisce i nostri parchi, gli aghi di pino sono ricchi di principi attivi.

Il loro olio essenziale ha delle straordinarie proprietà balsamiche ed espettoranti. I preparati a base di aghi di pino sono molto diffusi in erboristeria per trattare raffreddore, tosse grassa, bronchite e in generale tutti gli stati infiammatori del cavo orale. L’olio essenziale si può utilizzare anche per dei suffumigi che liberano le vie respiratorie dal catarro.

Le foglie sono inoltre ricche di acido ascorbico, o vitamina C. Si tratta di una sostanza che conosciamo molto bene: ricca di proprietà antiossidanti e immunostimolanti, la vitamina C contribuisce a rendere gli aghi di pino uno strumento perfetto contro il raffreddore.

Gli aghi di pino hanno anche delle ottime proprietà diuretiche e depurative, che aiutano l’organismo ad espellere le sostanze nocive in eccesso. In particolare, favoriscono l’espulsione dei piccoli depositi cristallini nei reni, che se non curati possono dare luogo a calcoli renali.

I benefici per le vie urinarie non finiscono qui, dato che una tisana agli aghi di pino rientra fra i migliori rimedi naturali contro la cistite, seconda solo allo zenzero. Anche in questo caso, sono gli effetti diuretici del preparato a renderlo così utile: i micronutrienti contenuti nelle foglie liberano la vescica dalle sostanze di scarto, che alla lunga rischiano di prolungare l’infezione alle mucose.

Come preparare una tisana agli aghi di pino

Preparare una tisana agli aghi di pino è molto semplice: gli unici ingredienti sono una manciata di aghi e un po’ di acqua. Lavate le foglie e tagliate la loro estremità marrone, che di solito è coperta da una parte in legno. Per questa preparazione sono più indicati gli aghi giovani, di un bel verde acceso.

Tritate finemente gli aghi e metteteli in un pentolino d’acqua. Tenete il fuoco basso: la vitamina C è molto sensibile alle alte temperature e i suoi effetti rischiano di annullarsi col calore.

Lasciate sobbollire per venti minuti, poi togliete il preparato dal fuoco e lasciate gli aghi di pino in infusione. Come accade per la stragrande maggioranza delle tisane, maggiore è il tempo di infusione e più forte sarà il sapore del preparato.

Man mano che procede l’infusione, assaggiate la tisana e filtratela quando sarete soddisfatti del sapore. Le foglie giovani di pino hanno un sapore dolciastro, ma potete dare un tocco ancora più gradevole alla vostra tisana con del miele.

Tisana agli aghi di pino: Controindicazioni

La tisana agli aghi di pino non ha delle forti controindicazioni, ma c’è da fare attenzione in qualche caso specifico. L’olio essenziale rilasciato dalle foglie rischia infatti di irritare la pelle e le mucose di alcuni soggetti: una possibile spiegazione è l’allergia agli aghi di pino, molto meno diffusa di quella alle Graminacee ma ugualmente fastidiosa.

Consigliamo di bere al massimo due tazze al giorno di preparato. Non esagerate con le dosi, perché il rischio di incappare in mal di pancia e nausea è dietro l’angolo.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.