Gymnema: proprietà e benefici

    Gymnema: proprietà e benefici

    Gymnema: proprietà e benefici

    La Gymnema è una pianta che, negli ultimi anni, si sta diffondendo anche in Europa, soprattutto a causa delle sue proprietà particolarmente utili per le persone che soffrono di diabete. È originaria dell’Africa, del Pakistan, dell’India e dell’Australia e viene utilizzata da secoli come ornamento o come rimedio naturale per molti malanni. Negli anni la sua popolarità è in aumento e viene sempre più adoperata in diversi ambiti. Ecco quindi tutte le sue caratteristiche, le proprietà e i benefici che è in grado di donare al nostro organismo.

    Gymnema benefici e proprieta

    Le proprietà della Gymnema

    A essere interessanti sono soprattutto le foglie di questa pianta; contengono almeno nove acidi glicosidici con strutture molto simili tra loro. Il più importante è senza dubbio l’acido gymnemico A1, estremamente importante in quanto è in grado di donare un’azione ipoglicemizzante. Questi stimola la trasformazione metabolica del glucosio nelle cellule e blocca l’assorbimento degli zuccheri nell’intestino. Questa sua caratteristica unica regala alla pianta proprietà dimagranti e si dimostra molto utile per le persone affette da diabete.

    I benefici della Gymnema

    Come possiamo facilmente intuire, l’uso di questa pianta può apportare numerosi benefici al nostro organismo. In primo luogo può essere inserite nelle diete grazie alle sue proprietà dimagranti. Come abbiamo visto questa proprietà dipende dalla capacità che ha la pianta di indurre il blocco dell’assorbimento degli zuccheri. Possiede, inoltre, e grazie al suo contenuto di fibre, proprietà lassative e rilassanti ed è molto utile per chi ha problemi di regolarità intestinale e stitichezza. Come molte altre piante, anche la Gymnema è ricca di vitamine che possono aiutarci a combattere le principali malattie da raffreddamento, come la febbre, l’influenza, la tosse grassa o secca, il mal di gola e la congestione nasale. Storicamente questa pianta veniva utilizzata per combattere il diabete, ridurre la glicemia, per prevenire e curare le malattie che colpiscono gli occhi. In particolare l’opacizzazione del cristallino, del corpo vitreo e della cornea.

    Controindicazioni e modalità d’uso

    In India si è soliti coltivare questa pianta in giardino e masticarne le foglie per abbassare il tasso di zuccheri nel sangue. Di norma viene venduta in compresse: due a metà mattina e due a metà pomeriggio. Vi sono, infine, alcune considerazioni da fare in merito al suo utilizzo nei pazienti che soffrono di diabete. In questi casi, se si assumono farmaci molto forti e con potere ipoglicemizzante, sarebbe meglio evitare il consumo di Gymnema in quanto potrebbe aumentarne gli effetti con conseguenze spiacevoli per il nostro organismo. In ogni caso si consiglia di consultare un medico.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.