Olio cbd, un moderno ingrediente di bellezza

    Olio cbd, un moderno ingrediente di bellezza

    Olio cbd, un moderno ingrediente di bellezza

    La bellezza è un concetto per sua essenza sempre in movimento. Andiamo costantemente in cerca di quelle che possono essere le soluzioni più naturali e meno invasive ai piccoli grandi problemi della vita quotidiana e, in particolare, vogliamo solo il meglio in termini di prodotti e risultati per i nostri capelli e la nostra pelle.
    Perché, si sa, fanno parte del biglietto da visita che ogni giorno spendiamo nei rapporti con gli altri, quando ci muoviamo nel mondo del lavoro ma anche in tutte le attività che viviamo con gli amici e i figli.

    Ecco che sulla scena internazionale sbarca, con sempre maggior decisione, un nuovo prodotto: si tratta dell’olio cbd, che viene estratto dai fiori della Cannabis Sativa.
    Una popolarità che parla anche la lingua della scintillante Hollywood: da qui sono arrivati endorsement di star del calibro di Jennifer Aniston e Cara Delevigne, tutte appassionate di questo olio naturale e dalle spiccate proprietà benefiche e terapeutiche.

    Molti marchi di cosmetica hanno così intrapreso la strada dello sviluppo di prodotti capaci di intercettare questa nicchia di mercato, adeguandosi a un diktat moderno e di stampo green che fa della ‘natural beauty’ una vera e propria bandiera.

    Il cbd va ad agire sull’organismo in modo attivo e a tutto tondo: l’olio che lo contiene è in grado di offrire un valido ausilio nella cura della bellezza e, complessivamente, rappresenta un toccasana per la salute del corpo.

    Tra le caratteristiche principali di questo prodotto c’è una spiccata propensione ad alleviare i dolori e la rigidità articolare (ha infatti un forte potere analgesico) ed è utile per ridurre ansia e stress, nei confronti dei quali agisce come rilassante.
    C’è da precisare poi che questo è un prodotto assolutamente ‘smart’ e versatile, il quale può anche agire migliorando la qualità del riposo, andando così a bilanciare il ciclo di sonno-veglia.

    Comunque, come dicevamo, sono pelle e capelli i principali target di bellezza dell’olio cbd per i quali la scia di benefici è davvero lunga e affascinante.

    I benefici per la pelle, i capelli e il corpo

    L’effetto antinfiammatorio che caratterizza l’olio cbd si accompagna alla capacità di alzare le difese della pelle e di rappresentare un valido alleato nella battaglia anti-age.

    Riuscire a contrastare l’invecchiamento cutaneo è infatti un vero e proprio mantra (e un sogno) che non conosce frontiere, una sfida che l’olio cbd raccoglie grazie alle sue proprietà antiossidanti che contrastano l’insorgere delle tanto odiate imperfezioni.

    E’ anche in grado di proteggere la pelle dai raggi UV e dai radicali liberi con il risultato di rendere effettivamente la pelle più giovane.

    Esiste inoltre uno studio che sostiene come l’olio cbd possa contribuire a ridurre la produzione di sebo, configurando dunque questo prodotto come un alleato anche contro l’acne.

    Capacità che si aggiunge alle proprietà lenitive e ammorbidenti che sono proprie di questo olio, perfette per la cura dei capelli e del cuoio capelluto poiché agisce sui follicoli piliferi. Questi ultimi possono essere rafforzati e protetti grazie agli amminoacidi contenuti nell’olio cbd.

    Inoltre questo olio assicura un’alta idratazione e protegge i capelli da possibili rotture quando la temperatura si fa troppo secca e specie in inverno. Tra le vitamine che l’olio cbd contiene ci sono la A, la C, la E oltre a magnesio e fosforo in quantità interessanti.

    Le differenze con l’olio di canapa

    Siamo di fronte a un pianeta ancora molto da scoprire ed esplorare, ecco perché non bisogna fare confusione con la terminologia: ci sono infatti differenze sostanziali tra olio cbd e olio di canapa, che spesso vengono utilizzati erroneamente come sinonimi.

    Il primo è maggiormente attivo in ambito terapeutico, mentre l’altro viene spesso impiegato come un integratore alimentare per via delle sostanze contenute. Vengono estratti da varietà di piante differenti, che comunque appartengono tutte alla famiglia della Cannabis Sativa.

    L’olio cbd – che si può anche trovare in commercio in certe farmacie – può essere consumato in diversi modi: innanzitutto in capsule che si assumono per via orale, ma anche in gocce (l’assunzione in tal caso è sublinguale, possono essere impiegate anche come additivo alimentare).
    Esistono poi spray orali e lozioni, queste ultime sono pensate per le applicazioni sulla pelle.

    I prodotti infine possono essere del tutto inodori (quindi naturali, nel vero senso del termine) ma spesso vengono aromatizzati anche con vaniglia, menta e lavanda.