Alimenti ricchi di fosforo: quali sono e a cosa fanno bene

    Alimenti ricchi di fosforo: quali sono e a cosa fanno bene

    Alimenti ricchi di fosforo: quali sono e a cosa fanno bene

    Fin da quando siamo piccoli ci viene detto di mangiare tanto pesce perché contiene molto fosforo che ci farà diventare molto intelligenti. Se questo sia vero o no lo vedremo a breve, andando a scoprire quelli che sono i cibi a più alto contenuto di fosforo, e se sia effettivamente provato il suo effetto benefico sul cervello.

    Da alcuni studi è effettivamente emerso che il consumo di pesce agevola l’intelligenza verbale, ma ciò non sarebbe dovuto al fosforo, bensì, probabilmente, all’azione svolta da alcuni acidi grassi buoni come gli omega3 e gli omega6.

    Detto questo, il fosforo ha però moltissime altre qualità fondamentali per il nostro organismo, anzi “vitali”, che vanno ad interessare il metabolismo delle cellule, in processi che stanno alla base di ogni forma di vita.

    Alimenti ricchi di fosforo: quali sono e a cosa fanno bene

    Alimenti ricchi di fosforo: quali sono e a cosa fanno bene

    Il fosforo, fortunatamente, dato che è necessario a far funzionare in modo corretto processi organici vitali, si trova in moltissimi alimenti, e dunque è davvero molto difficile arrivare ad essere carenti di tale minerale; ecco, più sotto, i cibi che ne contengono di più in assoluto, con una piccola nota: il fosforo presente in alimenti di origine animale è più facilmente assimilabile dal nostro organismo (biodisponibile) di quello presente in alimenti di origine vegetale, sebbene quest’ultimi, in termini assoluti, nei siano più ricchi (ma una gran percentuale, durante la digestione, va a finire negli “scarti”).

    La dose di fosforo consigliata per gli adulti è di circa 800 mg al giorno; per una donna in gravidanza circa 1200 mg al giorno; nei bambini diminuisce, e si parte da circa 500 mg al giorno (1 anno), fino ad arrivare poi a 1200 durante l’adolescenza.

    Ecco quindi gli alimenti più ricchi di fosforo:

    • Crusca e germe di frumento, 
    • Spigola,
    • Orata, 
    • Uovo di gallina, 
    • Latte di mucca, 
    • Formaggi (in particolare pecorino, grana padano ed emmental), 
    • Cacao amaro, 
    • Farina di soia, 
    • Mandorle, 
    • Merluzzo, 
    • Legumi (in particolare fagioli).

    Come si vede, dunque, c’è veramente una bella varietà di alimenti tra cui scegliere e quindi la carenza è quasi sempre scongiurata; comunque, un’assunzione insufficiente di fosforo può determinare difficoltà nella crescita, disturbi ossei come l’osteoporosi, alterazioni della conduzione nervosa, stanchezza mentale e fisica.

    Vediamo invece quali sono le sue proprietà benefiche e così importanti per il nostro organismo.

    Il fosforo è un sale minerale strutturante di denti, ossa e cellule, e rappresenta più dell’1% del nostro peso corporeo. Il fosforo è indispensabile al nostro corretto metabolismo cellulare e stimola le contrazioni muscolari e la trasmissione degli impulsi nervosi.

    Una adeguata quantità di fosforo è necessaria all’assimilazione del calcio, e questi due minerali sarebbe ottimo riuscire ad abbinarli insieme nei nostri piatti.
    Oltre a questo, vediamo un elenco di altre funzionalità positive del fosforo:

    • aiuta a prevenire gli stati di ansia e di leggera depressione,
    • migliora le funzioni mnemoniche,
    • è fondamentale nella costruzione e nel mantenimento di denti e scheletro forti,
    • aiuta, in età evolutiva, una corretta crescita,
    • funziona da attivare per molte vitamina (tra cui la fondamentale Vitamina D)
    • incrementa la forza psichica e intellettuale,
    • aiuta la riparazione delle cellule (funzione antiage).

    Vediamo infine, nel seguente e approfondito video del Dott. Ongaro, come un integratore a base di fosforo possa aiutare i nostri processi mnemonici (minuto 3:40).

    Se hai apprezzato queste informazioni sugli alimenti più ricchi di fosforo e le loro proprietà, allora potresti trovare altrettanto interessanti anche i seguenti articoli: