Pepe nero: benefici e utilizzi in cucina

9 Aprile 2020 0 Di Redazione

Il pepe nero è ormai una spezia molto comune e molto utilizzata in cucina. In questo articolo ti elencheremo i principali benefici che comporta l’utilizzo di questa spezia e anche qualche utilizzo in cucina. Vediamo però prima da dove deriva il pepe nero. Il pepe altro non è che il frutto di una pianta che viene dall’India che produce dei frutti che poi vengono fatti essiccare. A seconda del procedimento di essiccazione possiamo avere pepe nero, pepe bianco o pepe verde. Il gusto piccante e la sensazione di dover starnutire se lo si respira dal naso sono causati da una sostanza la “piperina”.

Pepe nero i principali benefici

Il primo beneficio che vogliamo segnalarti deriva proprio dalla piperina. Questo alcaloide infatti aiuta tutto il processo digestivo, aiutando la stimolazione dei succhi gastrici nello stomaco, ecco perché non dobbiamo esagerare con il pepe: nel caso in cui ce ne fosse troppo stimoleremmo troppo la produzione dei succhi gastrici con la conseguente acidità di stomaco. Quindi se già soffrite di acidità di stomaco forse è meglio evitare questa spezia che potrebbe peggiorare la vostra condizione.

Il pepe nero è anche antisettico. Proprio per questa proprietà in antichità veniva usato per conservare gli alimenti e aveva un costo molto più alto rispetto ad oggi. Al pepe nero vengono anche attribuite delle proprietà afrodisiache.

Potete usare il pepe nero insieme alla curcuma: infatti anche questa gode di molte proprietà detossinanti. Usatelo quindi insieme alla curcuma per depurare il corpo e il fegato. Il pepe è controindicato soltanto nei casi che ho citato prima: se soffrite di acidità di stomaco è sconsigliato vista la sua capacità di stimolare i succhi gastrici.

Pepe nero: principali utilizzi in cucina

In cucina il pepe nero viene solitamente utilizzato per accompagnare e valorizzare altri ingrediente. Un piatto che viene in mente a tutti è ad esempio la carbonara: senza il pepe questa ricetta non sarebbe la stessa.

Sempre per quanto riguarda i primi possiamo usare il pepe per valorizzare un piatto che ci ha ormai stancato: anche un semplice ragù con un tocco di pepe può diventare diverso dal solito e stimolare il nostro palato. Un’altra cosa che vi invitiamo a fare: mettete nell’acqua che bolle qualche granello di pepe e poi gettate la pasta, il risultato vi stupirà!

Per quanto riguarda le varietà di pepe solitamente il pepe bianco è meno forte rispetto al pepe nero o al pepe verde, quindi se preferite che i vostri piatti non siano eccessivamente piccanti potete utilizzare la varietà bianca e non quella nera o verde.

In cucina possiamo usare il pepe anche per condire la carne insieme al sale e ad altre spezie, possiamo ad esempio mettere i granelli interi dentro uno stufato o uno spezzatino per renderlo diverso dal solito. In generale insaporire i piatti con le spezie vi aiuterà anche a usare meno sale, dato che nel piatto avremo altri insaporitori.

Speriamo che l’articolo vi sia piaciuto. Realizzate le vostre ricette preferite con questa aggiunta piccante e vedrete che non tornerete più indietro.