Rimedi naturali per la sinusite: olio di niaouli

    Rimedi naturali per la sinusite: olio di niaouli

    Rimedi naturali per la sinusite: olio di niaouli

    Uno dei disturbi più frequenti che ci possono colpire durante la stagione invernale è la sinusite e, più in generale, i problemi correlati, come mal di gola, tosse, mal di testa e congestione nasale. Esistono diversi rimedi naturali molto utili per prevenirla e combatterla, uno di questo è l’olio di niaouli, un prodotto specifico e da sempre adoperato contro le infiammazioni del tratto respiratorio e, più nello specifico, quelle che colpiscono i seni paranasali. Ecco dunque tutte le sue caratteristiche, le proprietà, i benefici e le possibili controindicazioni.

    Olio di niaouli contro la sinusite

    Le proprietà dell’olio di niaouli

    Questo tipo di olio essenziale che si ricava dalla Malaleuca Viridiflora, una pianta appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, risulta molto utile per l’apparato respiratorio e in particolare la gola e il cavo orale. Tra le sue più importanti proprietà si annoverano le seguenti: proprietà antinfiammatoria, proprietà antisettica, proprietà fluidificante, proprietà stimolante per le difese immunitarie, proprietà espettorante e antinfettiva.

    I benefici dell’olio di niaouli

    Grazie alle sue numerose proprietà, molto utili soprattutto per le affezioni del cavo orale e del tratto respiratorio in generale, questo olio essenziale può essere adoperato contro la sinusite e anche per combattere gli altri disturbi che generalmente ci colpiscono durante la stagione invernale. Le proprietà espettoranti, antinfiammatorie, balsamiche e stimolanti risultano efficaci contro le principali malattie da raffreddamento come tosse, mal di gola, febbre, influenza e congestione nasale. Le proprietà antinfiammatorie, inoltre, aiutano a sfiammare i seni paranasali responsabili della sinusite. Se unito a un altro olio vegetale affine, può essere applicato sulla pelle contro le irritazioni cutanee e le punture di insetti. Essendo molto delicato, oltre a essere utilizzato contro il raffreddore, può essere adoperato anche sui bambini che mostrano infezioni e malattie all’apparato respiratorio. Le sue proprietà possono essere sfruttate per la gola diluendo due gc di olio in un cucchiaio di miele; questo metodo di utilizzo lo rende utile anche per le infiammazioni del tratto urinario, come la cistite.

    Controindicazioni e possibili effetti collaterali

    L’olio di niaouli non ha particolari controindicazioni o effetti collaterali evidenti. Dunque risulta del tutto sicuro nelle sue applicazioni, anche se bisogna fare attenzione nel caso in cui i sia ipersensibilità a uno o più dei suoi componenti. In ogni caso se ne consiglia l’uso interno solo per persone adulte, mentre bisogna evitare assolutamente l’utilizzo durante la gravidanza e nella fase di allattamento. Si consiglia quindi di consultare un medico.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.