Tachicardia rimedi naturali: i benefici del biancospino

25 Novembre 2020 0 Di Redazione
tachicardia rimedi naturali

C’è un disturbo piuttosto comune che consiste in un aumento dei battiti del cuore al minuto: stiamo parlando della tachicardia, indicata anche con il termine ‘palpitazioni’. Quando si verifica? Le cause di tale disturbo, che ci fa sentire letteralmente il cuore in gola, possono essere molteplici. Generalmente, però, si presenta in caso di:

  • forte ansia,
  • stress,
  • menopausa,
  • ipotensione,
  • problemi digestivi.

E’ sempre bene rivolgersi a un medico nel caso in cui la situazione dovesse presentarsi con eccessiva ricorrenza o provocare dei disagi, ad ogni modo sarà corretto precisare come esistano alcuni rimedi naturali in grado di offrire un immediato sollievo. Tra questi, in primis, si deve indicare il biancospino. Vediamo allora quali sono le sue proprietà e i benefici che è in grado di offrire al nostro sistema cardiocircolatorio.

Principi attivi del biancospino

Per la tachicardia rimedi naturali come il biancospino sono da sempre apprezzati. La branca della fitoterapia punta in particolare sui fiori e le foglie del biancospino per prevenire le malattie cardiovascolari e per combattere il colesterolo. In che modo? Grazie ai flavonoidi, antiossidanti potenti e in grado di dare la caccia ai radicali liberi. Queste sostanze svolgono un’attività cardioprotettiva molto importante: si tratta di particolari principi attivi dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, che proteggono vene e capillari. Migliorando il flusso del sangue, si riduce di conseguenza la pressione arteriosa. 

Inoltre occorre precisare come le proantocianidine, grazie alla loro azione antinfiammatoria e antiossidante, contribuiscano a potenziare la capacità del muscolo cardiaco di contrarsi. Altro principio attivo presente nel biancospino è infine la vitexina, che agisce come naturale ansiolitico e antispasmodico. Questa sostanza è un vero e proprio toccasana soprattutto per le persone che soffrono di un nervosismo forte: riduce ansia, angoscia e migliora il sonno

I vantaggi offerti dal biancospino al sistema cardiocircolatorio

Sarà corretto affermare come il biancospino rappresenti un rimedio naturale ideale in caso di tachicardia. Vediamo quali sono i benefici offerti al nostro sistema cardiocircolatorio:

  • la sua azione è cardioprotettiva, poiché aiuta le arterie coronariche a dilatarsi;
  • contrasta l’accumulo di colesterolo nel sangue, grazie all’azione dei flavonoidi contenuti in fiori e foglie;
  • l’organismo si affatica meno mentre svolge attività fisica e si riduce il rischio di scompenso cardiaco;
  • aiuta a ridurre la frequenza del battito cardiaco;
  • calma gli stati di agitazione, grazie all’azione della vitexina.

Tachicardia rimedi naturali: tintura madre e tisana di biancospino

Per beneficiare delle proprietà curative e rilassanti del biancospino, in presenza di tachicardia, sarà necessario fare mente locale sui metodi assuntivi ai quali ricorrere. 


E’ possibile acquistare delle tisane nei supermercati oppure rivolgersi a un erborista professionista, richiedendo una mistura di fiori e foglie ma anche bacche secche. Preparate una tisana, seguendo queste indicazioni: fate bollire l’acqua in un pentolino, poi spegnete il fuoco e lasciate in infusione un cucchiaino di bacche e uno di foglie e fiori tritati (potete aggiungere limone o miele a piacere). Bevete la tisana prima di andare a dormire per un sicuro effetto rilassante. Perfetta anche la tintura madre di biancospino: 30 gocce in mezzo bicchiere d’acqua, 2-3 volte al giorno.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

Ultimo aggiornamento: 25/11/2020

Facebook Comments Box