Tisana al Tulsi: proprietà, benefici e controindicazioni

    Tisana al Tulsi: proprietà, benefici e controindicazioni

    Tisana al Tulsi: proprietà, benefici e controindicazioni

    Il tulsi è una pianta molto conosciuta per via delle sue proprietà benefiche, viene anche chiamato basilico sacro o basilico santo ed è considerata un’erba aromatica molto ricca di principi attivi utili per il nostro organismo. Nell’antichità, proprio per i suoi innumerevoli effetti e proprietà utili, veniva soprannominata la regina delle erbe. Si tratta di una pianta erbacea cespugliosa che può raggiungere il metro d’altezza, dal profumo simile al limone e dalle foglie che sfumano dal viola ad altri colori. Ecco tutte le sue proprietà, i benefici per l’organismo e le controindicazioni.

    Tisana tulsi proprieta benefici e controindicazioni

    Tisana al tulsi: proprietà

    Tra le proprietà della pianta vi sono quelle antistress e contro l’ansia in generale. Si dice, infatti, che questa varietà abbia proprietà adattogene, ovvero, aiuta il nostro organismo ad adattarsi ai numerosi fattori di stress che possono colpirci ogni giorno, come quelli lavorativi, ad esempio. Tra le proprietà più importanti, inoltre, si segnalano quelle antinfiammatorie, antisettiche, antiossidanti, espettoranti, digestive, cardiotoniche e antibatteriche. La tisana a base di tulsi è anche ricca di sali minerali e vitamine, in particolare la vitamina A, C e K.

    Tisana al tulsi: benefici

    Grazie alle sue numerose proprietà, questa pianta e la relativa tisana, possono essere impiegate per curare l’accumulo di stress, gli attacchi di panico e l’ansia generalizzata. Le sue proprietà antisettiche e antibatteriche, assieme a quelle espettoranti, ne fanno una valida alleata contro le malattie da raffreddamento come tosse, febbre, mal di gola e raffreddore, mentre le proprietà digestive aiutano a combattere il reflusso gastroesofageo, l’acidità di stomaco e la digestione lenta. La bevanda può aiutare anche a regolare la circolazione sanguigna e la pressione ed è in grado di rinforzare le nostre difese immunitarie. Molti considerano questa pianta un antibiotico naturale, ma ovviamente si sconsiglia il suo utilizzo in sostituzione di questo tipo di farmaci.

    Tisana al tulsi: controindicazioni

    Come ogni pianta medicinale, anche il tulsi possiede alcune controindicazioni. I soggetti allergici, infatti, devono tassativamente evitarla per non incorrere in reazioni avverse, mentre bisogna fare attenzione a non assumerne in quantità eccessiva altrimenti possono insorgere effetti collaterali spiacevoli. In ogni caso si consiglia sempre di consultare uno specialista al fine di avere le migliori indicazioni e i migliori effetti benefici sul lungo periodo. Per preparare una tisana a base di tulsi si consiglia di utilizzare alcuni grammi di foglie essiccate da lasciare in infusione per almeno dieci minuti in acqua precedentemente portata a ebollizione.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.