Castagne frutto d’autunno dalle molteplici proprietà: scopri i rimedi naturali

    Castagne frutto d’autunno dalle molteplici proprietà: scopri i rimedi naturali

    Castagne frutto d’autunno dalle molteplici proprietà

    Ottobre è alle porte, presto inizierà il cosiddetto ‘periodo delle castagne’. La castagna è il frutto del castagno, buona, buonissima. Ma sapete che è anche ricca di virtù benefiche per l’organismo?

    ll castagno fa parte della famiglia delle Fagaceae, ed è originario dell’Europa meridionale. Fiorisce in estate e fruttifica fra ottobre e novembre, e ne esistono quattro varietà: castagne che si possono consumare fresche o secche, usate per la farina, ideale per dolci e marmellate; i marroni, frutti mediamente grandi destinati all’industria dolciaria; ibridi eurogiapponesi nati dall’innesto fra castagni europei e giapponesi; castagni giapponesi, di piccole dimensioni.

    Apporto calorico delle castagne —> 100 grammi di castagne fresche senza pellicola hanno circa 200 calorie; il frutto lessato, invece, in pari quantità dà un apporto di 120 Calorie. Le caldarroste 193 calorie. Le castagne secche invece sono le più caloriche di tutte: 100 grammi hanno 287 calorie.

    Farina di castagne:

     

    Rimedi naturali d’autunno con le castagne

    Le castagne sono ricche di fibre, minerali e vitamine. Fonte di calcio, potassio, fosforo, magnesio, cloro e di vitamine C, B1, B2, B6 e PP. E’ possibile utilizzarle per tanti rimedi naturali. Eccone alcuni:

    Uso cosmetico: le castagne sono utilizzate in campo cosmetico. Sono molto efficaci per trattare i capelli sfibrati ed opachi. Preparare una maschera amalgamando castagne bollite, germe di grano e henné neutro. Con le castagne si possono anche realizzare le maschere di bellezza per il viso, grazie alle loro proprietà astringenti, disinfettanti e sebo regolatrici. Non solo, rappresentano un efficace trattamento contro le pelli grasse e miste, prevengono l’insorgere di brufoli e idratano. Preparare la maschera unendo castagne bollite con farine di castagne e applicare sul viso per una ventina di minuti. Le bucce bollite possono essere utilizzate come ‘impacco’ naturale per schiarire i capelli. Ancora, si può realizzare una maschera per capelli unendo la polpa di castagna bollita unita all’olio di germe di grano, un tuorlo d’uovo e un po’ di succo di limone.

    Maschera di bellezza per viso, collo e mani —> Amalgamare la farina di castagna con yogurt, miele ed una goccia di olio essenziale di rosa mosqueta per rendere la pelle idratata, morbida ed elastica.

    Fonte energetica: mangiare castagne fa bene soprattutto a chi pratica sport in quanto fonte di carboidrati, lipidi, proteine e glucidi. Le castagne sono un efficace antistress, sia fisico che mentale; contengono tante fibre e per questo riequilibrano la flora batterica.

    Decotti: le foglie del castagno possono essere utilizzate per preparare infusi e decotti efficaci contro il raffreddore in virtù della sua azione espettorante. La medicina popolare ricorreva alle castagne bollite per combattere altri disturbi quali gotta, mal di testa e disturbi cardiaci. L’acqua della bollitura inoltre veniva usata per il risciacquo dei capelli in quanto in grado di dar loro lucentezza e morbidezza.

    Castagne arrosto come rimedio per chi ha problemi di milza, bollite per chi invece ha problemi di fegato. La farina di castagne è invece indicata per chi soffre di disturbi renali o flusso mestruale abbondante.