Milza ingrossata: sintomi, cause e rimedi naturali

14 Gennaio 2022 0 Di Redazione

La milza ingrossata è un fenomeno conosciuto in termini scientifici come splenomegalia. Non si tratta di una malattia ma di un fenomeno collegato alla manifestazione di patologie/disturbi la cui natura può essere più o meno grave.

Nella maggior parte dei casi si tratta di una condizione asintomatica, che soprattutto nelle fasi iniziali viene alla luce durante un consulto medico di routine. Spesso, infatti, è nettamente visibile quando raggiunge almeno il doppio del volume normale.

In questo approfondimento parliamo proprio della milza ingrossata, delle cause e dei sintomi ma anche dei rimedi naturali che possono essere utili per garantirne il benessere. Questi non escludono assolutamente il confronto con il medico di fiducia, indispensabile per avere un quadro diagnostico preciso in modo da effettuare i necessari interventi.

Funzionalità della milza

La milza è un organo che si trova nella parte sinistra dell’addome e il suo funzionamento è essenziale per garantire il metabolismo adeguato del ferro. La milza è anche la sede della formazione, dell’accumulo e della distruzione delle cellule del sangue, in particolare dei globuli rossi invecchiati e dei batteri. Inoltre, provvede all’approvvigionamento di globuli bianchi e piastrine, che mette in circolo quando necessario, motivo per cui ha un un ruolo centrale all’interno del sistema immunitario.

milza a cosa serve

La milza è considerata un organo importante ma non vitale, tant’è vero che si può vivere anche senza di essa, pur andando incontro a un rischio maggiore di contrarre infezioni. L’operazione di asportazione della milza, detta splenectomia, viene spesso messa in pratica in seguito alla sua rottura o alla comparsa di complicazioni mediche più o meno gravi.

Milza ingrossata: sintomi

L’ingrossamento della milza si presenta in molti casi in maniera completamente asintomatica. Quando presenti, i sintomi più comuni sono, invece, i seguenti:

  • Dolore nella parte superiore dell’addome.
  • Nausea o vomito
  • Anemia.
  • Senso di pienezza nella regione superiore sinistra dell’addome, anche senza mangiare o dopo un pasto leggero.
  • Affaticamento, pallore, debolezza generale.
  • Facilità al sanguinamento.
  • Difficoltà di digestione.
  • Dolore alla spalla sinistra e quando si fanno respiri profondi.

La convivenza con questa condizione può essere complicata, dato che può aumentare i rischi di contrarre infezioni virali o batteriche. La splenomegalia aumenta inoltre le probabilità di rottura della milza, la quale si verifica di norma a seguito di un trauma.

Le cause della milza ingrossata

Per una diagnosi corretta e precisa è necessario effettuare sempre degli accertamenti di tipo diagnostico presso personale medico competente. Nella maggior parte dei casi si rivela sufficiente la semplice palpazione dell’area in cui si trova l’organo. 

Le cause possono essere diverse, vista l’attività fisiologica importante che la milza svolge nella quotidianità, a cominciare dal mantenimento del sano bilanciamento del sangue. La natura può essere infettiva, infiammatoria e talvolta persino tumorale. Andiamo nel dettaglio:

  • Mononucleosi
  • Talassemia, favismo o altra anemia emolitica.
  • Infezioni batteriche, tra cui sifilide ed endocardite.
  • Infezioni parassitarie, come la malaria.
  • Malattie del fegato, tra cui cirrosi.
  • Lupus eritematoso sistemico. 
  • Linfomi e leucemie.
  • Ipertensione portale conseguente a una malattia epatica o alla trombosi della vena porta.
  • Malattie metaboliche come sarcoidosi e amiloidosi.

La comprensione delle cause è fondamentale per intervenire con le cure adeguate, visti i motivi piuttosto variegati che possono portare all’ingrossamento della milza. Accanto ai trattamenti disposti dal medico non mancano i rimedi naturali efficaci. Nel prossimo paragrafo ve ne mostriamo alcuni.

Rimedi naturali per la milza ingrossata

I rimedi naturali qui proposti sono funzionali a curare gli stati della milza ingrossata e lenire il dolore e/o a favorirne il naturale funzionamento. In tal senso possono essere utili, proprio in relazione al dolore alla milza, dei massaggi con olii essenziali, da praticare preferibilmente due-tre volte al giorno.

Quali sono dunque i rimedi naturali contro la milza ingrossata? Uno dei più interessanti è l’impacco con le foglie di cavolo, efficace nel trattamento di numerosi disturbi fisici. Si tratta di un rimedio naturale che riesce ad assorbire ed espellere le infiammazioni e le tossine, comprese quelle che possono portare alla milza gonfia.

Legumi e cereali ricchi di fibre

Importante consumare regolarmente, per prevenire l’ingrossamento della milza, alimenti ricchi di fibre come cereali integrali, legumi, frutta, radice di Topinambur, bacche di açai, verdure. Può essere, inoltre, utile confrontarsi con il medico per indagare sulla presenza di eventuali intolleranze, soprattutto quella al glutine dal momento che la milza gonfia può essere indirettamente collegata alla celiachia.

Un’erba funzionale alla depurazione della milza, da utilizzare anche per il benessere dell’organismo sotto forma di tisana, è il tarassaco, il quale riesce a portare numerosi benefici per la salute grazie alle proprietà digestive, prebiotiche e immunostimolanti.

Altri rimedi naturali contro l’ingrossamento della milza

Nel caso della milza ingrossata sono funzionali i rimedi a base di astragalo, una pianta presente nella tradizione erboristica (italiana e non solo) fin dai tempi antichi. Le sue proprietà sono antinfiammatorie e in grado di stimolare il sistema immunitario, quello con cui la milza si trova ad operare a stretto contatto. L’astragalo si trova in tisane, integratori e persino bustine. Fondamentale non esagerare (meglio non superare l’assunzione una volta al giorno) e leggere attentamente le controindicazioni. L’astragalo è da evitare assolutamente durante la gravidanza e l’allattamento ma si rivela, in assenza di intolleranze o stati come il favismo, un rimedio davvero efficace.

Astragalo benefici proprieta e controindicazioni

Infine, l’ultimo rimedio naturale contro la milza ingrossata che vi proponiamo è l’avocado, che potremmo definire come un concentrato di salute, viste le molteplici e benefiche proprietà che presenta. La sua azione regolatrice della pressione sanguigna favorisce il regolare funzionamento della milza e l’avocado può essere utilizzato per un’infinità di preparazioni in cucina, risultando oltre che sano decisamente gustoso. 

Facebook Comments Box