Antibiotico naturale: scegliere quello giusto per guarire in modo sano

    Antibiotico naturale: scegliere quello giusto per guarire in modo sano

    Antibiotico naturale migliore

    Per antibiotico naturale si intende un alimento/spezia che possiamo assumere senza alcuna alterazione di sintesi e che apporta beneficio curativo al nostro organismo, contrastando l’azione di batteri nocivi. Alcuni esempi di antibiotici naturali sono: aglio, echinacea, propoli.

    Altro aspetto fondamentale di ogni antibiotico naturale è quello di non generare nel soggetto effetti collaterali, a differenza dei prodotti farmaceutici che invece gravano su organi come il fegato e l’intestino (ad esempio distruggendo la flora batterica di quest’ultimo; è per questo motivo che durante una cura antibiotica è sempre raccomandato assumere insieme anche dei probiotici).

    L’antibiotico, sin dalla data della sua invenzione come Penicillina, ha sicuramente segnato una svolta nel campo delle cure mediche, sconfiggendo in un colpo moltissime di quelle malattie che fino a quel momento avevano rappresentato una vera e propria minaccia alla vita di milioni di persone.
    La storia clinica ci insegna però che dell’antibiotico se ne è abusato, e oggi si presenta il grave problema inverso, ovvero quello dei batteri immuni a tali medicinali, ed è anche per questo che sempre di più dovremmo rivolgerci in prima battuta all’antibiotico naturale, e tentare modalità alternative di cura.

    L’antibiotico naturale non presenta controindicazioni (a meno che il soggetto non abbia evidenziato particolare sensibilità o allergie ad uno dei suoi componenti) e soprattutto contrasta i batteri rafforzando però allo stesso tempo il sistema immunitario, senza indebolire nessun organo.

    Per tutti questi motivi oggi andremo a vedere quali sono i migliori antibiotici naturali, ognuno con le loro caratteristiche, in modo da scegliere quello più adatto alle nostre esigenze e al nostro disturbo.

    Antibiotico naturale: scegliere quello giusto per guarire in modo sano

    La maggior parte degli antibiotici naturali sono di origine vegetale; le piante, nel corso di milioni di anni, hanno sviluppato difese contro gli attacchi di batteri e parassiti, e ciò ha permesso loro di sviluppare determinate proprietà che poi, se assunte dall’uomo, dimostrano anche nel nostro corpo tutto il loro potere benefico.
    (La Penicillina, altro esempio, fu derivata da una muffa.)

    Echinacea come antibiotico naturale

    L’echinacea è una delle piante più utilizzate come antibiotico naturale; è in grado di aggredire molti e diversi ceppi batterici, compreso lo streptococco. Tra gli antichi fu utilizzata per migliaia di anni come rimedio naturale contro le ferite infette.
    Il prodotto fitoterapico all’echinacea si acquista in erboristeria e si consiglia di seguire il giusto dosaggio.

    Aloe Vera come antibiotico naturale

    L’aloe vera è un’altra pianta conosciuta da millenni per le sue straordinarie proprietà, soprattutto per i benefici che può apportare all’apparato gastro-intestinale.
    L’aloe vera è una vera miniera di sostanze benefiche, sotto forma di vari elementi, il più potente dei quali è sicuramente l’acemannano, in grado di rafforzare moltissimo le nostre difese.

    Miele e Propoli come antibiotici naturali

    Miele e Propoli, messi insieme in quanto prodotti entrambi dalle api, sono ottimi antibiotici naturali; il miele in forma sicuramente più blanda rispetto alla propoli, che invece ha un potere curativo eccezionale, soprattutto per quanto riguarda le infezioni della bocca (placche della gola ad esempio) e malanni di stagione.
    Anche il miele, che già gli antichi greci consideravano un elisir di lunga vita, ha buone qualità battericide è funziona soprattutto in chiave preventiva.

    Oli essenziali come antibiotici naturali

    Ci sono molti oli essenziali che, in quanto concentrati, sono dei potentissimi antibiotici naturali, e possono sconfiggere batteri, infezioni e funghi, sia interni (assunzione per bocca) che esterni (utilizzo topico).

    Gli oli essenziali più efficaci come antibiotici naturali sono: olio essenziale di origano, olio essenziale di timo, olio essenziale di lavanda, olio essenziale di limone e olio essenziale di zenzero.

    Aglio come antibiotico naturale

    Anche se mangiando aglio dovremo poi probabilmente stare a distanza da chiunque, questo bulbo è sicuramente il più potente antibiotico naturale che la Natura ci mette a disposizione. Tutta questa potenza gli deriva dall’alto contenuto di allicina, battericida, vermifuga e capace di potenziare il sistema immunitario e tutto l’organismo tout-court. Infine è anche ottimo per depurare gli organi dai metalli pesanti.

    Cipolla come antibiotico naturale

    La cipolla contiene sostanze solforate (quelle che ci fanno bruciare gli occhi) dotate di proprietà antibiotiche. Inoltre, ha anche una buona attività antinfiammatoria e antisettica, e sembra utile nella prevenzione dell’aterosclerosi.

    Zenzero e Cannella come antibiotici naturali

    Zenzero e Cannella sono due spezie che hanno particolari proprietà antibatteriche. Lo zenzero lo possiamo mangiare sia fresco che essiccato in polvere, è funziona molto bene contro i malanni di stagione. La cannella, tra i vari benefici, ha anche quello di agire sulle infiammazioni delle articolazioni. Entrambi possono essere assunti anche sotto forma di tisane curativa.

    In conclusione, un interessante video su come i batteri diventano resistenti agli antibiotici e dunque l’importanza di rivolgersi a rimedi naturali, quando possibile.