Come fare il pane fatto in casa?

    Come fare il pane fatto in casa?

    pane fatto in casa

    A causa della quarantena per tutelare la nostra salute e quella della comunità siamo costretti a rimanere in casa. Questo ha profondamento cambiato le nostre abitudini e in poco tempo. Una cosa semplice e banale come andare a comprare il pane ogni giorno per averlo fresco in casa non può più essere fatta. Possiamo però usare questo tempo che passiamo in casa per migliorare le nostre abilità in cucina ecco perché in questo articolo vi vogliamo far vedere come fare il pane fatto in casa così avrai sempre del pane fresco a disposizione.

    La ricetta del pane fatto in casa

    In base al tipo di pane cambiano gli ingredienti, per solitamente facciamo sempre riferimento a 4 possibili ingredienti:

    1. Acqua;
    2. Farina;
    3. Lievito;
    4. Sale.

    In alcune culture il pane ad esempio non prevede il lievito (come nel caso del pane azimo), oppure non prevede l’utilizzo del sale (come nel caso del pane toscano), questa variante però le utilizza tutte e quattro.

    Usando questa ricetta in circa due ore dovresti essere pronta per sfornare il pane, ma vediamo le quantità degli ingredienti:

    • 300 gr di farina manitoba (che potete sostituire con una farina a vostro piacere, se lo fate però tenete conto che cambia anche la quantità di acqua di cui avete bisogno);
    • 200 gr di farina 00 (che contenendo molto glutine aiuta la struttura del pane a svilupparsi bene);
    • 1 cucchiaino (4 gr) di lievito di birra secco;
    • 400 gr di acqua (400 ml) da inserire gradualmente in base a come viene assorbita dall’impasto e dalla consistenza che vogliamo ottenere;
    • 8 gr di sale.

    Non avrai bisogno di altro per preparare il pane fatto in casa, vediamo adesso il procedimento:

    • Prima di tutto unisci gli ingredienti secchi: usa una ciotola piuttosto capiente per mettere insieme le farine, il sale e il lievito;
    • Mescolate con una forchetta per uniformare la miscela che avete ottenuto e inizia piano piano a unire l’acqua;
    • Una volta ottenuto l’impasto, non resta che aspettare che avvenga la levitazione, aspettate almeno 45 minuti perché il lievito possa svolgere il suo lavoro;
    • Quando l’impasto sarà almeno raddoppiato stendete un po’ di farina sul banco, impastate nuovamente e potete decidere se fare delle pagnotte, oppure se realizzare un filoncino intero con l’impasto (in base al formato ovviamente cambia il tempo di cottura).

    Se avete un forno a legna a casa potete cuocerlo lì, vi verrà un pane delizioso. Potete in alternativa usare un forno elettrico normale. Preriscaldate il forno alla temperatura massima, inserite il pane e fino a quando non vedete che la crosta ha un bel colore caramello potete pure lasciarlo in forno. Una volto pronto sfornatelo e godetevi il profumo del pane fatto in casa.

    Altri consigli utili

    Se non hai il tempo di fare il pane fatto in casa un consiglio che vogliamo darti è quello di comprare del pane di qualità, fare scorta e scongelarlo. Puoi sia farlo scongelare a temperatura ambiente oppure scaldarlo in forno fino a farlo diventare croccante, in entrambi i casi avrai del pane sempre fresco da usare in casa. La stessa cosa vale per il pane vecchio: mettilo in forno bagnandolo un po’ per reidratarlo e vedrai che nel giro di 10 minuti il pane sarà come appena uscito dal forno.

    Se hai invece del pane vecchio che non vuoi scaldare puoi sempre usarlo in alcune ricette di recupero come polpette, polpettone oppure pappa al pomodoro.

    Speriamo che l’articolo ti sia piaciuto, se vuoi sempre rimanere aggiornata sui nostri articoli ricordati di passare dalla nostra pagina Facebook, se hai fatto il pane usando la nostra ricetta, scatta una foto e tagga la nostra pagina così possiamo vedere il risultato.