I benefici della dieta mediterranea

    I benefici della dieta mediterranea

    dieta mediterranea

    Per fortuna viviamo in un paese dalla sconfinata cultura alimentare. Questo anche perché abbiamo subito molto influenze durante tutta la nostra storia (basti pensare alla cucina araba in Sicilia). Però abbiamo sempre preso queste contaminazioni e le abbiamo integrate perfettamente nel nostro sistema alimentare. Alla base di tutto questo c’è la “dieta mediterranea”, ma in cosa consiste esattamente? E che tipo di benefici apporta?

    Cos’è la dieta mediterranea

    La dieta mediterranea è un modello nutrizionale che si ispira ai prodotti che possono essere reperiti nel bacino del mediterraneo. Nel 2010 è divenuta patrimonio dell’umanità per il volere dell’UNESCO. Questa dieta predilige l’utilizzo di verdure, cereali frutta e olio di oliva (il grasso principale), viene invece raramente usata la carne rossa e in generale le carni grassi. Tra queste due categorie si collocano il consumo di altri alimenti come il pesce, gli animali da cortile i legumi e le uova. Come potete facilmente immaginare questa dieta ha anche origini sociologiche: infatti alimenti come le carni rosse difficilmente potevano essere consumati dalla popolazione che dovevano ricorrere necessariamente ad altre fonti energetiche per lavorare e svolgere le attività quotidiane. Un’ultima cosa: quando parliamo di modello tradizionale chiaramente ammettiamo che ci possano essere delle differenze in base alla zona geografica, differenze dovute ad esempio a condizioni climatiche che permettono la coltivazione di un ortaggio piuttosto che un altro. Vediamo quindi quali sono i benefici.

    I benefici della dieta mediterranea

    Vedendola così ci rendiamo conto di quanto questo modello nutrizionale sia bilanciato: si preferiscono infatti il consumo di alimenti a basso contenuto di calorie e di grassi, ma con alti valori nutrizionali relativamente a vitamine e sali minerali. In cottura si predilige un olio vegetale (grasso insaturo) e invece grassi animali (saturi) e carne rossa sono relegati ad essere consumati poche volte al mese. La mancanza ad esempio di ferro e proteine viene comunque integrata dai legumi e dalle uova che vengono consumate più spesso. Il bilanciamento è quindi il primo beneficio: molti nutrizionisti infatti si limitano a consigliare un consumo alimentare simile a quello della dieta mediterranea.

    Un altro indubbio beneficio è il risparmio economico: prediligendo il consumo di alimenti come verdure, legumi, cereali e frutta anche il portafoglio ne giova. La carne rossa infatti (specialmente se prendiamo dei tagli pregiati) può arrivare a costare molto, è quindi sicuramente da preferire il consumo costante di alimenti che costano meno (e fanno meglio).

    La dieta mediterranea infine stimola la fantasia: ti costringe in un certo senso ad avere inventiva per non cucinare sempre la stessa cosa. Ti puoi sbizzarrire in cucina con ingredienti sempre diversi, non sei costretta a cucinare sempre il solito arrosto con le patate al forno. Quando vai a fare la spesa puoi scegliere sempre qualcosa di diverso, testa differenti verdure, prova la frutta in ricette che solitamente non la prevedono, insomma la fantasia è il tuo unico limite!

    Speriamo che l’articolo ti sia piaciuto, abbiamo presentato la dieta mediterranea e i suoi principali benefici, facci sapere che ricette farai!