I migliori dolci da mangiare anche se sei a dieta

    I migliori dolci da mangiare anche se sei a dieta

    dolci

    Non è semplice seguire una dieta specialmente in un momento come questo dove tutti stiamo vivendo un forte stress. Un modo per farlo è quello di concedersi un piccolo sgarro che ti permetta di “ricaricare le batterie” e mantenere costante il tuo impegno durante la dieta. Con questo articolo vogliamo suggerirti alcuni trucchi e alcuni dolci che puoi mangiare anche se sei a dieta.

    Ciambellone dietetico

    Rivisitiamo una ricetta classica cambiando però alcuni ingredienti per avere una ricetta con meno calorie, ma altrettanto gustosa: il ciambellone, vediamo di cosa abbiamo bisogno:

    • 200 grammi di farina di mandorle;
    • 120 grammi di fruttosio;
    • 130 grammi di yogurt magro (1 vasetto);
    • 3 uova;
    • il succo e la scorza di un limone;
    • 1 bustina di lievito per dolci;

    Partiamo separando i tuorli dagli albumi, montiamo quindi i rossi insieme allo zucchero. A questo punto uniamo lo yogurt magro, il succo e le scorze del limone e infine la farina opportunamente setacciata per ottenere un composto liscio e senza grumi. Montiamo quindi gli albumi a neve (un trucco per vedere se gli albumi sono stati correttamente montati è quello di capovolgere la ciotola in cui li abbiamo montati; se non cascano e rimangono fermi significa che li abbiamo montati a dovere).

    A questo punto uniamo gli albumi al composto ottenuto in precedenza e mescoliamo delicatamente dal basso verso l’alto fino ad ottenere un composto omogeneo. Imburriamo e infariniamo uno stampo per dolci, versiamoci il composto e mettiamo il tutto in forno a 160° per circa 45 minuti.

    Una volta tirato fuori dal forno aspettiamo 10 minuti a tagliare il ciambellone di modo che abbia il tempo di raffreddarsi, spargiamo sulla superficie lo zucchero a velo e serviamolo. Un’idea potrebbe essere quella di servirlo insieme a frutta fresca per contrastare il sapore dolce del ciambellone.

    Torta di carote

    In questo caso invece ci rifacciamo alla tradizione americana e vi proponiamo un classico di quella regione, vediamo come realizzarlo:

    • 300 grammi di carote;
    • 300 grammi di farina 00;
    • 180 grammi di fruttosio;
    • 3 uova;
    • una bustina di lievito per dolci;
    • 50 grammi di farina di mandorle;
    • 90 grammi di olio di semi di girasole;
    • mezzo baccello di vaniglia.

    Partiamo dalle carote, laviamole e grattugiamole. A questo punto dobbiamo estrarre l’acqua usando ad esempio un colino e un cucchiaio per fare pressione. Prendiamo le uova e montiamole con lo zucchero.

    A questo punto setacciamo la farina e il lievito per evitare grumi nel composto, aggiungiamo lo zucchero e uniamo il tutto alle uova poco alla volta. Una volta untiti tutti gli ingredienti secchi alle uova non vi resterà che unire anche le carote e amalgamare il tutto.

    Prendete quindi una teglia imburrata e infarinata e versateci il composto con le carote. Fate cuocere il tutto a 170° per 45 minuti e la vostra torta sarà pronta. Come sempre aspettate almeno 10 minuti prima di tagliarla.

    Speriamo che l’articolo ti sia piaciuto, ti abbiamo fatto vedere due ricette dietetiche, ma comunque gustose! Provale e facci vedere su Facebook il risultato!