Impacchi allo zenzero per i dolori muscolari

    Impacchi allo zenzero per i dolori muscolari

    Impacchi allo zenzero per i dolori muscolari

    I dolori muscolari, così come le contratture e le infiammazioni alla schiena, alle gambe o nella zona lombare, possono insorgere soprattutto durante l’inverno, a causa di eccessivo sforzo fisico o in seguito all’attività fisica. Quando non sono un campanello d’allarme per una patologia più grave, queste condizioni possono creare molti disagi fino a compromettere anche il normale riposo notturno a causa dell’eccessiva sensazione di dolore. In nostro soccorso, però, possono arrivare gli impacchi allo zenzero, un rimedio naturale molto efficace che sfrutta le proprietà di questa spezie e aiuta a diminuire il dolore e l’infiammazione.

    Impacchi allo zenzero contro i dolori muscolari

    Impacchi allo zenzero: proprietà

    Lo zenzero possiede numerose proprietà benefiche che possiamo utilizzare non solo per via orale, tramite tisane e infusi contro la tosse o il raffreddore, ma anche come impacco contro alcune infiammazioni e dolori muscolari e articolari che possono insogere per diversi motivi. Basti pensare che a livello gastrico è in grado di attenuare il bruciore di stomaco e le infiammazioni del cavo orale. Come impacco, quindi, si presta per contratture e altre condizioni muscolari in quanto la sua azione riscaldante ha la capacità di penetrare in profondità e raggiungere tutte quelle aree infiammate e dolenti, stimolando, al contempo, l’ossigenazione dei tessuti. Tra le proprietà, infatti, si segnala quella rubefacente, ovvero capace di richiamare il sangue in superficie donando sensazione calda e diminuendo l’intensità dell’infiammazione.

    Come preparare un impacco allo zenzero

    In primo luogo è necessario procurarsi della radice fresca di zenzero; questa dovrà quindi essere grattugiata recuperandone almeno 150 grammi da avvolgere in una piccola garza o, in alternativa, in un sacchetto di cotone. Ora bisognerà immergere l’impacco in acqua precedentemente portata a ebollizione e lasciare il tutto per almeno cinque o dieci minuti. Si prende il sacchetto e si strizza; l’acqua ottenuta dovrà essere utilizzata calda e sarà necessario immergere un panno, lasciando che assorba l’acqua e zenzero, per poi strizzarlo e applicarlo sulla zona interessata. Quando il panno si raffredda bisogna ripetere l’azione e lasciarlo applicato per almeno venti minuti. Si consiglia di ripetere questo passaggio almeno sette o otto volte in base al reale bisogno, ogni giorno fino a quando il dolore e l’infiammazione non si attenuano o scompaiono del tutto.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.