Rimedi naturali per stimolare il cervello

    Rimedi naturali per stimolare il cervello

    Rimedi naturali per stimolare il cervello

    Spesso, durante i cambi di stagione o nei periodi in cui c’è molto più lavoro o bisogna studiare in maniera più intensa, possiamo accusare dei cali di concentrazione e difficoltà nella memoria a breve termine. Escluse patologie più o meno gravi che possono colpire il cervello, spesso le cause sono riconducibili a un accumulo di stress e fatica da parte dell’organo. In nostro soccorso, però, possono arrivare alcuni semplici rimedi naturali efficaci per ritornare in forma e combattere la stanchezza e il calo di concentrazione. Eccone alcuni molto semplici e altrettanto utili.

    Cervello rimedi naturali contro la stanchezza

    Ginseng per stimolare il cervello

    Nella medicina cinese, il ginseng è uno dei rimedi più adottati quando si ha bisogno di stimolare la concentrazione e combattere la stanchezza e lo stress. La sua radice ha, infatti, ottime proprietà stimolanti per il sistema nervoso ed è possibile assumerlo in forma di tisana calda. Bisogna, però, fare attenzione a non superare le dosi consigliate, altrimenti potrebbe indurre effetti collaterali, come agitazione e irritabilità.

    Eleuterococco

    Questa pianta è tra le più utili quando si ha bisogno di stimolare la mente, il cervello e il corpo. L’Eleuterococco possiede proprietà tonificanti e stimolanti ed è molto utile contro la stanchezza. Bastano 100 grammi di radice infusi in mezzo litro d’acqua portata a ebollizione per almeno cinque minuti. Per stimolare il cervello è sufficiente berne almeno tre tazze al giorno per una settimana e lontano dai pasti.

    Tè verde

    Il Tè verde è da sempre un valido alleato quando si ha bisogno di depurare l’organismo dalle sostanze nocive e in eccesso, soprattutto per il fegato, il pancreas e i reni. Secondo alcuni studi, in Giappone, dove questa bevanda viene consumata giornalmente, le persone hanno un rischio minore del 30 per cento di incorrere in problemi di memoria e stanchezza mentale. La teina, infatti, è in grado di stimolare il cervello e preparare un infuso è veramente semplice in quanto in commercio ne esistono diverse varietà.

    Basilico

    Il basilico non è solo una pianta aromatica da adoperare in cucina per insaporire le portate. Possiede numerose proprietà benefiche, soprattutto all’indirizzo del cervello ed è quindi molto utile quando subiamo cali di concentrazione e ci sentiamo mentalmente stanchi. È, infatti, un ottimo stimolante e tonificante per il sistema nervoso, e può essere assunto sotto forma di tisana o infuso caldo. Bastano 150 grammi di foglie fresche o essiccate in un litro d’acqua.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.