Autunno e insonnia: tutti i rimedi naturali per dormire bene

    Autunno e insonnia: tutti i rimedi naturali per dormire bene

    Autunno e insonnia, tutti i rimedi naturali per dormire bene con l’arrivo della nuova stagione. Superata l’estate adesso è importante badare particolare attenzione a seguire un programma “curato” su come non imbattere nel gravissimo problema dell’insonnia…

    Insonnia, cosa è assolutamente vietato fare

    Cosa bisogna non fare per avere problemi di insonnia? Ecco alcuni consigli utili:

    • Assumere farmaci ipnotici-sedativi.
    • Assumere farmaci sedativi oltre il termine stabilito dal medico. 
    • Abusare di farmaci e sostanze anoressizzanti (es. anfetamine, efedrina). 
    • Dormire durante il pomeriggio.
    • Fumare: la nicotina è uno stimolante

    Autunno e insonnia: i rimedi naturali

    Ecco alcuni consigli su come combattere l’insonnia con l’arrivo dell’autunno. Alcuni dei rimedi naturali maggiormente consigliati per non avere più problemi la notte…

    • L’auto-massaggio

    Partiamo con l’auto-massaggio: è consigliato prima di uscire dalla doccia massaggiare il corpo con un olio naturale del profumo più gradito. Bisogna partire dai piedi e procedere verso l’alto, dalle caviglie fino a spalle e braccia. Massaggiare il centro della fronte con una goccia d’olio profumato, per esempio alla camomilla blu, poiché favorisce il raggiungimento del relax.

    Valeriana efficace contro l’insonnia 

    • Le piante per combattere l’insonnia

    Tra le piante per combattere l’insonnia non possiamo non elencare la Camomilla, utilizzata dalla notte dei tempi per addormentare i bambini e calmare gli animi inquieti. Altra pianta è il Tiglio ( Tilia tomentosa) che presenta un blando effetto sedativo, allenta le tensioni, placa il nervosismo e il mal di testa, favorendo il sonno. Il Biancospino invece ha un effetto sedativo sul sistema nervoso e funge anche da antispasmodico. L’ Iperico ha potenzialità calmanti e rilassanti, oltre che aiutare in caso di depressione e ansia. Il Luppolo, infine, è ipnoinducente e viene utilizzato anche per riempire i cuscini.

    Zafferano e insonnia: le virtù di questa pianta

    • La valeriana

    Uno dei rimedi più conosciuti contro l’insonnia è la Valeriana di cui si utilizza la radice essiccata. Considerata un tranquillante naturale, agevola il sonno, abbassando il livello di stress e limitando l’ansia, attenzione che può dare dipendenza e causare torpore mentale durante il giorno se dosata male, controindicata per chi soffre di bassa pressione.

    • Gli altri rimedi naturali 

    La Lavanda, invece,  è l’essenza con effetto calmante più utilizzata in assoluto, dal fresco profumo che ricorda i campi fioriti in Provance. La Verbena agisce sul tono dell’umore, con proprietà anti-stress, facilitando l’addormentamento. Il Gelsomino, dall’odore dolce e caldo, ha un effetto sedativo che agisce direttamente sul sistema nervoso. Il Bergamotto, dal profumo fresco e pungente, allenta gli stati di tensione legati e emozioni represse. La Maggiorana sortisce un effetto rilassante, soprattutto in presenza di ansia che impedisce di addormentarsi. Il Sandalo, dal profumo dolciastro, calma la mente e inebria i sensi.

    Consigli per combattere l’insonnia: alimentazione corretta

    Infine, prestare particolare attenzione all’alimentazione corretta. Per esempio, preferire cereali integrali (soprattutto riso e avena integrali, da bandire quelli raffinati che invece provocano insonnia) e proteine magre, accompagnati da verdure stufate oppure una vellutata o un minestrone di ortaggi di stagione. Evitare di mangiare la carne rossa e formaggio per cena, poiché difficili da digerire, mentre preferire carni bianche o meglio ancora pesce, preferibilmente azzurro. Per condire le pietanze usare olio d’oliva extra-vergine a crudo, massimo uno o due cucchiai da minestra.