Maschera alla curcuma: ingredienti per una pelle splendida

30 Giugno 2017 0 Di Redazione

La curcuma è una spezia conosciuta in tutto il mondo, sia per il suo caratteristico colore che per i benefici che apporta al nostro organismo. Per secoli è stata un perno della medicina ayurvedica, e la sua reputazione di pianta medicinale si è tramandata fino a oggi. Non tutti conoscono però i benefici della curcuma per la pelle: i principi attivi che contiene la rendono un’ottima alleata contro punti neri e imperfezioni. Peraltro, tra gli scaffali delle erboristerie si stanno facendo largo sempre più maschere alla curcuma per schiarire la pelle.

curcuma benefici per la pelle

Per molte delle applicazioni che vedremo, servirà della curcuma in polvere.

Questa spezia svolge un’importante azione antibatterica e disinfettante: se applicata sulla pelle può aiutare a disinfettare le ferite, a trattare le irritazioni e a lenire l’acne. La curcuma è anche ricca di antiossidanti che contrastano l’invecchiamento delle cellule, e per questo può aiutare a prevenire l’insorgere di rughe sul viso.

Vediamo insieme come sfruttare questa radice non solo a tavola, ma anche davanti allo specchio. Una piccola avvertenza, però: la curcuma macchia la pelle, per cui armatevi di guanti e di pazienza, soprattutto con le maschere viso alla curcuma.

Schiarire la pelle con la curcuma

Durante i matrimoni indiani, era tradizione massaggiare i corpi della sposa e dello sposo con pasta di curcuma, per donare lucentezza alla pelle e portare fortuna ai due innamorati.

Oggi, far schiarire la pelle con la curcuma ha un significato culturale meno accentuato, ma i benefici sono sempre gli stessi. Se la pelle appare spenta o opaca, la curcuma può essere infatti di grande aiuto. Lo zafferano d’India è un prezioso rimedio naturale contro l’irritazione della pelle e può aiutare a ristabilirne l’equilibrio.

Molti cosmetici contengono olio di curcuma per la pelle, ma potrebbero avere anche qualche allergene tra gli ingredienti. Per questo, niente batte una cara e vecchia ricetta fai da te: i passaggi per ottenere un rimedio naturale per schiarire la pelle sono pochi e semplici.

In un barattolo, mescolate tre cucchiai di curcuma in polvere con mezzo litro di olio di sesamo. Chiudete con un tappo ermetico e lasciate riposare per una settimana, agitando il composto una volta al giorno. Trascorsi i sette giorni, travasate l’olio in una bottiglia, filtrando la polvere che si sarà depositata sul fondo: avrete così ottenuto un oleolito alla curcuma utilissimo per far risplendere la pelle ed eliminare i segni dell’età.

Potete applicarlo sul viso, oppure usarlo per massaggi localizzati: la curcuma è perfetta per schiarire la pelle dei gomiti e reidratarla, o per trattare le screpolature dei talloni.

L’oleolito alla curcuma può essere conservato fino a sei mesi in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce e da fonti di calore: in questo modo, eviterete che col passare del tempo l’olio vada a male e che il principio attivo si affievolisca.

Maschera alla curcuma per l’acne

Il miglior modo di sfruttare la curcuma contro l’acne è combinarla con altri ingredienti naturali per creare una maschera applicabile sulla pelle. L’acne ha in molti casi un’origine batterica, e una scarsa igiene della pelle può contribuire a un aumento dell’infiammazione del viso.

Sono proprio le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie della curcuma a renderla perfetta per contrastare l’acne: anche se la letteratura scientifica non dice molto sul tema, secoli di tradizione ci rassicurano sui benefici della curcuma contro questa patologia.

Un’ottima abbinata per una maschera fai da te contro l’acne è data da curcuma e olio di cocco: l’acido laurico contenuto nell’olio svolge anch’esso un’azione antimicrobica e disinfettante, e dà grande sollievo se applicato sulle cicatrici. Saranno sufficienti questi ingredienti:

  • Curcuma in polvere: 1 cucchiaio
  • Olio di cocco: 2 cucchiai
  • Miele: 1 cucchiaio

maschera alla curcuma

Mescolateli in una ciotola e applicate sulla pelle struccata e pulita, facendo attenzione a ricoprire completamente le aree lesionate. Questa maschera alla curcuma ha bisogno di circa 15-20 minuti per agire, poi può essere rimossa con acqua tiepida. Serviranno almeno tre applicazioni alla settimana perché gli effetti del preparato si rendano visibili, ma ne varrà la pena.

Maschera alla curcuma contro i punti neri

La curcuma può essere sfruttata anche per combattere i punti neri, piccole imperfezioni della pelle dall’origine un po’ fumosa, ma dal destino segnato: l’eliminazione. Consigliamo anche in questo caso di creare una maschera alla curcuma contro i punti neri, simile a quella per l’acne: le proprietà della curcumina riescono a ristabilire l’equilibrio della pelle e a ripulirla dalle impurità.

Per contrastare i punti neri, sarà sufficiente mescolare in una ciotola un cucchiaio di curcuma in polvere e un po’ di succo di limone. All’occorrenza, aggiungete un po’ di acqua e mescolate vigorosamente per ottenere un composto omogeneo. Spalmate sul viso struccato e pulito, lasciate agire per quindici minuti, poi risciacquate.

Come utilizzare la curcuma contro le rughe

Ormai ve l’abbiamo ripetuto fino alla nausea: la curcumina fa bene al nostro organismo. Stavolta, la parola magica è “antiossidante”: il principio attivo contenuto nello zafferano d’India contrasta i radicali liberi, che rischiano di accelerare l’invecchiamento delle cellule. L’azione dannosa dei radicali liberi è uno dei responsabili della comparsa delle rughe, e per questo la curcuma può far ringiovanire la pelle.

L’oleolito raccontato negli scorsi paragrafi è un ottimo punto di partenza, ma se siete alla ricerca di altri rimedi naturali fai da te, questa maschera viso alla curcuma farà al caso vostro.

Ingredienti: 

  • Curcuma in polvere: 1 cucchiaio;
  • Farina di riso: 2 cucchiai; 
  • Olio di mandorle: 1 cucchiaio;
  • Latte: 3-4 cucchiai.

Mescolate i primi tre ingredienti, aggiungendo il latte un cucchiaio alla volta. Una volta ottenuto un composto senza grumi, applicate sulla pelle pulita e lasciate agire per 20 minuti. Risciacquate con acqua tiepida. Consigliamo almeno un’applicazione alla settimana, per massimizzare gli effetti antiossidanti della curcumina.

I benefici della curcuma contro i raggi UV

L’esposizione al sole ha degli effetti benefici per il corpo e la mente: da un lato stimola la produzione di vitamina D, dall’altro pare che faciliti la produzione di serotonina, l’”ormone della felicità”. Una bella passeggiata durante una giornata di sole può quindi aiutarci a ritrovare il buonumore, ma attenzione alle controindicazioni.

effetti dannosi sole

Un’eccessiva esposizione al sole può causare scottature e macchie della pelle, accelerandone l’invecchiamento: i raggi ultravioletti favoriscono infatti l’attivazione di un enzima che distrugge il collagene della pelle, rendendola meno tonica, idratata ed elastica.

Secondo uno studio, la curcumina riesce a ridurre i danni provocati dai raggi UV, ripristinando la produzione di collagene.

Sarà sufficiente applicare uno strato di oleolito alla curcuma per proteggere la pelle durante una giornata al mare. Questo unguento è indicato per pelli scure o già abbronzate.

Maschera alla curcuma per i capelli

Incredibile ma vero, è possibile anche schiarire i capelli con la curcuma. Questa spezia è infatti un colorante naturale utilizzato da secoli in ambito tessile e alimentare. Per arricchire la chioma con un bel riflesso dorato, vi basta massaggiare il cuoio capelluto con della curcuma: capelli scuri a parte, gli effetti dovrebbero essere visibili dopo una sola applicazione.

curcuma in polvere per capelli

Non aspettatevi però gli stessi risultati che vedreste in un salone di bellezza! L’effetto schiarente della curcuma si nota solo sui capelli chiari e non consiste in una vera e propria decolorazione, raggiungibile solo con una tinta chimica.

Questo non vuol dire che la spezia indiana sia inutile per chi ha i capelli scuri: anche se sarà impossibile notare dei cambiamenti di tonalità, usare una maschera alla curcuma rende i capelli più forti e aumenta la circolazione del sangue sul cuoio capelluto.

Ricetta della maschera per capelli alla curcuma

Per creare un riflessante naturale alla curcuma, è sufficiente scaldare una tazza di acqua, aggiungere un cucchiaio di spezia e lasciare raffreddare il composto. Una volta che la polvere si deposita sul fondo, applicate il preparato sui capelli puliti, lasciandolo agire per almeno 20 minuti, ma non più di due ore. Risciacquate con acqua tiepida. Prestate molta attenzione: se applicata in quantità eccessive o tenuta per troppo tempo, la curcuma rischia di irritare il cuoio capelluto e di causare un fastidioso prurito.

E’ comunque raro utilizzare lo zafferano d’India in purezza sui capelli: solitamente, la spezia viene affiancata ad altre “erbe tintorie” come il rabarbaro o la cassia. Si ottengono degli ottimi effetti anche aggiungendo mezzo cucchiaino di curcuma a 3 cucchiai di henné neutro, e creando così un prodotto molto simile all’henné biondo.

Mescolando il preparato con un po’ di acqua tiepida, si ottiene una sostanza da distribuire sui capelli per dare loro una maggiore luminosità. Tenete il composto in posa per 30 minuti, poi risciacquate con abbondante acqua.

Maschere alla curcuma: Controindicazioni

Dopo avere elencato tutti gli usi della curcuma per la pelle e i capelli, è bene osservare anche le (poche) controindicazioni, derivanti da un utilizzo eccessivo della spezia indiana. Se non vengono rispettate le proporzioni o le tempistiche giuste, si rischia di amplificare gli effetti della curcuma: il troppo stroppia, anche in questo caso!

Può quindi capitare che persone con la pelle grassa o con problemi di acne usino prodotti a base di curcuma per migliorare la loro condizione, ma finiscano con una pelle ancora più arrossata: utilizzate le dosi corrette e ricordatevi di risciacquare la nostra maschera dopo massimo mezz’ora.

Anche i capelli non sono immuni a questo rischio: non esagerate con le dosi di curcuma e ricordatevi che i residui di polvere potrebbero irritare il cuoio capelluto, se non vengono rimossi nei tempi giusti.

Possiamo capire la paura di usare una maschera alla curcuma e ritrovarsi con la pelle color giallo fosforescente. Niente panico: anche se questa spezia ha un enorme potere tintorio, esistono dei trucchetti che permettono di rimuovere facilmente tutti i residui.

Per la pelle, potete usare uno scrub allo zucchero, o strofinare dell’olio di cocco con l’aiuto di un pezzo di cotone. Se il problema delle macchie gialle di curcuma riguarda i vestiti, usate un po’ di aceto di mele o di schiuma da barba.

Leggi anche:

Facebook Comments Box