Talloni screpolati: ecco come risolvere con rimedi naturali

    Talloni screpolati: ecco come risolvere con rimedi naturali

    Talloni screpolati: ecco come risolvere con rimedi naturali

    In un articolo di qualche tempo fa abbiamo affrontato il problema dei gomiti screpolati (e di come risolvere con rimedi naturali); oggi per una sorta di “par-condicio degli arti”, tratteremo quello dei talloni screpolati.

    Avere la parte posteriore del piede screpolata, secca, squamosa e arrossata, non è certo piacevole, né per chi ne è colpito, né ad esempio per il vostro partner, soprattutto se è un amante dei piedi belli e ben curati.
    In estate soprattutto, con le calze aperte e le ferie al mare o i weekend in piscina, i talloni screpolati fanno brutta mostra di sé a tutti, e quindi sarebbe opportuno porvi subito rimedio.

    I talloni, forse per alcuni in modo insospettabile, sono in realtà una parte molto importante del nostro corpo, sia da un punto di vista erogeno che di normale benessere quotidiano; provate a camminare tutto il giorno in scarpe chiuse con i talloni screpolati, arrossati e doloranti, e poi vediamo se alla sera non reclamate altro che un pediluvio rinfrescante, pantofole e divano!

    Ecco dunque come trattare con rimedi naturali il problema dei talloni screpolati, cercando di non farlo più tornare.

    Talloni screpolati: perché e come si creano

    Uno dei principali motivi dei talloni screpolati è banalmente l’usura; se siete soliti camminare molto e fare tanto sport (ad esempio corsa), i vostri talloni saranno ultra-sollecitati durante l’arco di tutta la giornata e subiranno micro-lesioni che poi nel tempo, se non curate, creeranno fastidiose crepature nella pelle e conseguente desquamazione e arrossamento. Sudore e lavaggi frequenti con saponi “concluderanno l’opera”, aggravando il quadro patologico.

    Se la situazione non è proprio tragica da richiedere la visita da uno specialista podologo, è possibile provare a risolvere il problema dei talloni screpolati anche con alcuni rimedi naturali e della tradizione.

    Talloni screpolati: ecco come risolvere con rimedi naturali

    Pediluvio per talloni screpolati

    Un primo rimedio naturale efficace è quello di un pediluvio in acqua tiepida con bicarbonato, aiutando e accelerando la desquamazione strofinando i talloni con un guanto ruvido (senza esagerare nella pressione). 
    Terminato il pediluvio, asciugare bene i piedi con un asciugamano morbido e idratarli con una buona crema idratante. Questo da ripetere 2 o 3 volte alla settimana, non di più. Negli altri giorni è consigliato ungere i piedi mattina e sera con dell’olio essenziale di lavanda.

    Un altro rimedio naturale molto efficace è quello di “nutrire” i talloni screpolati con un qualsiasi olio vegetale (meglio se un olio extravergine di oliva biologico); ungerli alla sera e dopo averli massaggiati indossare dei morbidi calzini di cotone e coricarsi, in modo che l’unguento abbia modo di “lavorare” tutta la notte.

    Un “rimedio della nonna” alquanto efficace è quello di schiacciare una banana e poi applicare la poltiglia sui talloni per almeno 10 o 15 minuti; quindi risciacquare con acqua tiepida. Ripetere per almeno una settimana, una volta al giorno.

    Un quarto rimedio naturale da poter utilizzare contro i talloni screpolati è il miele; lo si può sciogliere in acqua tiepida e fare il pediluvio oppure, se la condizione è più grave, applicarlo anche direttamente per una decina di minuti sulla pelle rovinata.

    Anche un impacco con burro di karitè può donare sollievo e guarigione; applicarlo la sera prima di dormire, infilare dei calzini di cotone e risciacquare al mattino.

    Talloni screpolati: come evitarli?

    Piedi belli e curati

    Evitare i talloni screpolati è soprattutto un fatto di attenzione e cura. I piedi, come qualsiasi altra parte del nostro corpo, non vanno trascurati, e hanno anche loro bisogno di essere coccolati e curati, per essere sempre belli, lisci e morbidi.
    Utilizzate delle creme idratanti e almeno una volta a settimana procedete con una maschera nutriente per almeno 20 minuti.

    Indossate scarpe comode, calze di qualità e se vi recate al mare o in piscina tenete sempre delle ciabatte, per evitare che funghi della pelle possano attaccare i vostri piedi.