Olive, proprietà nutrizionali e benefici

    Olive, proprietà nutrizionali e benefici

    Olive, proprietà nutrizionali e benefici

    Solitamente, quando il contesto è quello salutistico, si parla quasi sempre delle proprietà e dei benefici dell’olio di oliva, il “re” della dieta mediterranea, che siamo abituati ad utilizzare normalmente per condire i nostri cibi, a differenza di molte altre tradizioni culinarie più pesanti in cui viene utilizzato primariamente il burro.

    Ma se l’olio risulta essere questo concentrato eccezionale di proprietà benefiche, perché allora non parlare delle olive, il frutto dalla cui spremitura ha origine il tanto osannato “oro giallo”?

    In questo articolo andremo allora proprio alla scoperta delle proprietà nutrizionali migliori delle olive e dei benefici che possono apportare all’organismo umano.

    Spesso relegate a comparsa di secondo piano in aperitivi e antipasti, le olive, sia nere che verdi, raramente vengono servite in tavola per accompagnare un secondo, oppure come vero e proprio piatto a sé stante; e questa usanza errata non fa altro che allontanarci sempre di più da questo prodotto naturale che invece merita moltissima attenzione.

    Olive, proprietà nutrizionali e benefici

    Proprietà nutrizionali delle olive

    Le olive sono una vera e propria miniera di grassi monoinsaturi, i cosiddetti “grassi buoni” (il principale dei quali, in questo caso, è l’acido oleico), con una percentuale che varia dal 15% nelle olive verdi, al 25% nelle olive nere.
    Oltre a ciò, possono vantare un buon apporto di polifenoli, vitamina E (tocofenolo) e betacarotene (tutti e tre potenti antiossidanti), fibre e svariati sali minerali.

    I grassi monoinsaturi combattono il colesterolo cattivo difendendo così il nostro organismo da molte malattie dell’apparato cardiocircolatorio.

    Gli antiossidanti contrastano i radicali liberi, svolgendo una potente azione antiage, soprattutto per quanto riguarda il benessere della pelle.

    Le olive stimolano poi due importanti funzioni del nostro organismo: l’azione detossificante del fegato e la mobilità intestinale.

    Se le serviamo in tavola è da tenere presente che circa 8 olive equivalgono a 50 calorie; e il fatto di servirle come aperitivo/antipasto potrebbe non essere una scelta sbagliata in quanto altri due loro effetti sono quelli di stimolare l’appetito e aiutare la digestione (in particolare aiutano l’intestino a digerire i grassi).

    Riassumiamo in un elenco schematico tutti i benefici delle olive:

    • Proprietà antiossidanti e antitumorali grazie in particolare alla vitamina E;
    • Regolano la motilità intestinale grazie alla componente fibrosa;
    • Aiutano il fegato nella sua azione detossificante;  
    • Abbassano i livelli di colesterolo cattivo, riducono la pressione arteriosa e ci aiutano a prevenire molte malattie dell’apparato cardio-circolatorio;
    • Proteggono la vista grazie principalmente all’alto contenuto di beta-carotene;
    • Curano la nostra pelle in funzione antiage;
    • Sono adatte ai diabetici.

    Che differenza c’è tra olive nere e olive verdi?

    La differenza è sostanzialmente di maturazione; le olive verdi sono di questo colore perché molto ricche di clorofilla e non ancora completamente mature; le olive nere rappresentano invece il grado massimo di maturazione del frutto e il colore è dovuto alla massiccia presenza di antociani.

    Due famose ricette con le olive

    Chiudiamo questo articolo dedicato alle olive con due video-ricette: la prima dedicata a come realizzare le olive verdi schiacciate in salamoia (ricetta tradizionale), e la seconda a come fare le famose olive all’ascolana (fritte e in questo caso con un ripieno di carne).