Come usare la Curcuma in cucina: idee per l’autunno

    Come usare la Curcuma in cucina: idee per l’autunno

    Curcuma: la spezia gialla che dà un tocco di qualità alle pietanze

    La Curcuma Longa, altrimenti detta ‘Zafferano delle Indie’ o ‘Zenzero giallo’, non è solo un rimedio naturale efficacissimo per i disturbi all’apparato digerente; miniera di antiossidanti che combattono i radicali liberi, è ormai risaputo che svolge l’azione di un antinfiammatorio e antibiotico naturale, disintossica e purifica il nostro organismo, protegge il fegato ed ha un potere cicatrizzante.

    Curcuma per dimagrire

    Curcuma dosi giornaliere: consigli utili su come consumarla

    Non solo usata a scopo terapeutico: la Curcuma è anche la regina della tavola, e se aggiunta alle pietanze è in grado di dare un tocco esotico e raffinato ai vostri piatti. Di questa pianta, caratterizzata da foglie lunghe a forma ovale e fiori raccolti in spighe, vengono utilizzati i rizomi, ovvero le radici.

    Questa spezia indiana è meglio consumarla cruda – in polvere o la radice grattugiata – associandola a un pizzico di pepe nero (il principio attivo della piperina, infatti, garantisce il massimo assorbimento dei suoi nutrienti) o a un grasso come l’olio extravergine di oliva o il burro. In Italia l’uso in cucina della Curcuma è stato introdotto di recente, ed oggi possiamo dire che è stato ‘adattato’ alle pietanze della cucina mediterranea con cui forma un connubio davvero sfizioso. All’estero e in india la preziosa spezia gialla è usata da sempre, anche come medicina naturale’.

    Come usare la Curcuma in cucina: idee per l’autunno

    La Curcuma si sposa benissimo nei piatti salati come pasta, zuppe (soprattutto se a base di broccoli o cavoli, che contengono isoticianato, componente in grado di aumentare l’assorbimento della curcumina, il principio attivo della spezia gialla), insalate di cereali, polpette vegetali, pollo al curry, ed è inoltre perfetta per preparare le salse di accompagnamento ai primi e secondi piatti. Viene tuttavia utilizzata anche per realizzare le ricette dolci, nonché creme e budini. Ancora, a base di Curcuma esiste anche il preparato del ‘Golden Milk’, una sorta di latte aromatizzato preparato dai maestri Yoga per la salute psicofisica. L’ideale è dare la spolveratina finale di Curcuma prima di servire e consumare le vostre pietanze.

    Zuppa di pollo al curry, procedimento:

    Un piatto gustoso a base di curcuma ideale per l’autunno, tipico della cucina anglo-indiana e realizzato in molte varianti, spesso accompagnato con del riso pilaf. Per realizzarlo mescolare 2 cucchiai di farina con due cucchiaini di curry, 1 cucchiaino di curcuma e 1/2 di zenzero in polvere; imbrattare con questa polvere un pollo di circa un chilo tagliato a pezzetti e poi rosolarlo in casseruola con 60 grammi di burro in una casseruola o con un po’ di olio extravergine; unirvi sei chiodi di garofano e dodici grani di pepe chiusi in un sacchettino di garza, poi aggiungere una mela tagliata a pezzetti e 1,5 litri di brodo. Coprire e cuocere a fiamma bassa per circa un’ora. Ultimata la cottura eliminare il sacchetto con le spezie e disossare il pollo. Unire poi nella pentola con 1,5 decilitri di panna fresca e 2 cucchiai di succo di limone la polpa del pollo e fare addensare il composto a fiamma bassa. La vostra zuppa è pronta da gustare!