Quali sono i principali oli essenziali antivirali e come si utilizzano

10 Dicembre 2020 0 Di Redazione
oli essenziali antivirali

L’efficacia degli oli essenziali antivirali non è certo una chimera, ma un fatto confermato dalla scienza. Come sappiamo, la natura sa essere molto generosa e ci offre dei rimedi alla portata di tutti per qualsiasi disturbo, anche per combattere le infezioni causate dai virus. Ma quali sono i loro punti di forza?

Si tratta di sostanze adatte alla quasi totalità delle persone (fatta eccezione per i soggetti allergici) commercializzata in una forma facile da utilizzare, non richiedono alcuna prescrizione medica e, se opportunamente impiegati, non presentano effetti collaterali.

Per tali ragioni rappresentano, in molti casi, un valido aiuto a scopo preventivo e un’alternativa ai medicinali per chi non può o non vuole usarli. Nelle righe che seguono vedremo quali sono i rimedi più utili, con le relative proprietà e indicazioni.

Perché gli oli essenziali antivirali sono efficaci?

Per dare una risposta a questa domanda, dobbiamo tenere conto di due fattori: la concentrazione di principi nella pianta officinale di riferimento e il loro metodo di estrazione.

Il primo è un aspetto che dipende dalle caratteristiche della specie, ma parzialmente controllabile in fase di reperimento delle materie di partenza. Ricavare un prodotto con un elevato il contenuto di sostanze benefiche, infatti, è possibile soltanto puntando sulla qualità degli ingredienti e sulla scelta delle parti più ricche di oli essenziali

L’altro punto da ricordare è la procedura per ottenerli: questa deve mantenere intatti i componenti e ridurre al minimo le perdite. Entrambi gli obiettivi sono raggiungibili mediante la distillazione in corrente di vapore, per immersione in fase acquosa ad una temperatura vicina a quella di ebollizione o sottovuoto.

Le essenze per combattere i virus

A questo punto, vi riportiamo alcuni esempi di oli essenziali antivirali. Li abbiamo scelti per la loro facilità di reperimento e per la loro versatilità:

  • Canfora: la parte utilizzata per l’estrazione è la corteccia dell’omonimo arbusto, originario del Madagascar. Per ottenere un prodotto pregiato, si scelgono gli alberi più datati, con una concentrazione maggiore di sostanze attive. Degna di nota è la sua efficacia espettorante, ragion per cui rappresenta la soluzione ideale per i disturbi alle vie aeree associati a catarro, tosse grassa e bronchiti in primis.
  • Thymus Vulgaris: oltre a dare una risposta apprezzabile al trattamento delle infezioni virali alle vie respiratorie e ad avere proprietà immunostimolanti, viene impiegato come antimicrobico, in particolar modo sulle mucose. Gargarismi e lavaggi alle parti intime sono tra i metodi più utilizzati a tale scopo.
  • Tea tree oil o melaleuca alternifolia: conosciuto anche come “albero del tè”, è diventato uno dei prodotti più apprezzati negli ultimi anni. Oltre ad avere una spiccata azione virucida, vanta una straordinaria efficacia contro le infezioni batteriche e fungine. Le sue proprietà balsamiche ne fanno il rimedio ideale per i disturbi alle vie aree, compresi quelli associati a malattie esantematiche come scarlattina, morbillo, rosolia, etc…

Modalità di impiego

Tra i benefici degli oli essenziali antivirali non possiamo dimenticare la semplicità di utilizzo e il ridotto consumo di prodotto. Si prestano, inoltre, a diverse modalità di impiego, quali:

  • diffusione negli ambienti, con apposita strumentazione;
  • massaggi con un olio vettore;
  • impacchi;
  • suffumigi;
  • lavaggi;
  • gargarismi.

Grazie all’elevata concentrazione, bastano poche gocce di prodotto, da dosare secondo le indicazioni in etichetta. In caso di dubbi, chiedete un consiglio al vostro erborista di fiducia: saprà darvi tutte le risposte che cercate.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

Ultimo aggiornamento: 10/12/2020