Dieta di febbraio, cosa mangiare per dimagrire e depurarsi

    Dieta di febbraio, cosa mangiare per dimagrire e depurarsi

    Dieta di febbraio, cosa mangiare per dimagrire e depurarsi

    In fatto di diete ne esce sempre una nuova, a volte anche dal nome americano perché fa più cool e perché la seguono le star di Hollywood; ma ci sono poi diete di provenienza più tradizionale, che si rifanno a saperi antichi e al trascorrere lento delle stagioni, come la dieta dei mesi, ed oggi in particolare parleremo della dieta di febbraio.

    Siamo entrati nella prima settimana del mese e siamo perfettamente in tempo per cominciare; febbraio segna un periodo particolare: le giornate cominciano a diventare più lunghe ma il freddo è ancora intenso; è il mese che precede la primavera ma è ancora nel cuore dell’inverno.
    E’ dunque il mese giusto per ricominciare a rimettere in forma il nostro corpo in vista della bella stagione marzolina e depurarlo dai cibi pesanti e dalle tossine di dicembre e gennaio (facendo ovviamente attenzione a non abbuffarsi nei giorni di Carnevale).

    Dieta di febbraio: come funziona e cosa mangiare

    La dieta di febbraio, rifacendosi alla tradizione, va per prima cosa a guardare nell’orto, e dunque verdure a foglie verde in abbondanza, ricchissime di sali minerali, vitamina C e fibre, per depurare, rinforzare l’organismo e favorire il transito intestinale; ecco dunque quelle tra cui scegliere: cavolo nero, cavoletti di Bruxelles, cavolo cappuccio, cavolfiore, spinaci; ma anche valeriana, lattuga, indivia ed erbe amare varie che favoriscono le funzioni epatiche del fegato.

    Possibilmente le verdure andrebbero consumate crude in insalata oppure cotte al vapore, in modo che mantengano il più possibile inalterate le loro proprietà benefiche.

    Oltre a verdura e frutta (arance, avocado, banane, mandaranci, mandarini, pere, pompelmi) di stagione, è previsto anche il consumo di proteine magre.
    Tenete conto di consumare almeno due volte a settimana del pesce, meglio se pesce azzurro ricco di Omega 3. In alternativa, se ad esempio seguite una dieta vegetariana, potreste optare per delle proteine di origine vegetale, ad esempio con delle zuppe di legumi, con lenticchie e ceci.

    Dieta di febbraio, esempio di giornata tipo

    Colazione: consumare un centrifugato di frutta e verdura di stagione, seguito da uno yogurt bianco.

    Pranzo: 80 grammi di pasta integrale con spinaci e broccoli.

    Cena: una porzione di pesce azzurro al forno con arance o pollo in padella con succo di limone, o un piatto di legumi conditi.

    Spuntini: infine, se avete fame tra un pasto e l’altro, evitate snack confezionati e optate per delle verdure crude, per esempio finocchi o carote.

    Per chiudere, un ottimo video che riassume in vari spezzoni il pensiero del Dott. Mozzi sulla bontà eccellente, in fatto di salute, di verze, cavoli e crucifere (soprattutto per il loro altissimo contenuto di vitamina C).