Tisane digestive: le migliori per aiutare stomaco e intestino

    Tisane digestive: le migliori per aiutare stomaco e intestino

    Tisane digestive: le migliori per aiutare stomaco e intestino

    In fondo, il freddo è bello. Perché è vero che l’estate porta con sé il mare e i tramonti mozzafiato ma è anche vero che non appena scendono le temperature, innanzitutto tornano i bei film al cinema e poi soprattutto si ricomincia a spulciare tra serie tv o talent di musica e cucina, stando ben al sicuro sotto un plaid con le braccia incorporate. Che, tra l’altro, è un oggetto adatto a un’attività davvero tipica dei mesi freddi: sorseggiare tisane calde la sera, visto che ce n’è una per ogni occasione.

    Come nel caso delle tisane digestive, bevande alle quali va la palma d’oro tra i rimedi naturali utili in caso di digestione pigra o pesantezza di stomaco.

    Molte persone infatti accusano dei disturbi all’intestino o allo stomaco, in generale dopo i pasti e specie quando si tratta di grandi abbuffate in stile Natale e Capodanno. Ecco perché, per imboccare la retta via e tornare a regolarizzare il proprio organismo, una tisana digestiva è sempre un alleato ideale.

    I punti forti del suo curriculum? Semplice da realizzare, economica e soprattutto naturale.

    Il “menù” ideale delle tisane digestive ha parecchie pagine, nel senso che ne esistono una miriade e ciascuna tipologia si basa sull’utilizzo di una certa erba con proprietà tutte peculiari: le combinazioni, insomma, sono infinite. Un esempio? La tisana al finocchio, regina del settore e famosa per avere delle importanti proprietà sgonfianti. Con la sua variante più selvatica, al finocchietto, passando per liquirizia, salvia e persino carciofo.

    Tisane digestive: un viaggio tra erbe e rimedi naturali

    Facciamo un viaggio tra le tisane digestive più popolari, un percorso tra soluzioni e rimedi naturali a piccoli problemi di stomaco e intestino.

    L’origine di queste bevande risale addirittura all’epoca greco-romana, quando le persone già conoscevano le virtù benefiche delle piante e le mettevano in infusione in acqua fredda o calda. Fino all’avvento del Medioevo, quando le preparazioni diventano sempre più complesse e oggetto di studi approfonditi, che porteranno alla scoperta anche di aspetti curativi e medicinali.

    Tra le migliori tisane digestive, capaci di calmare spasmi e bruciore di stomaco, c’è in primis quella a base di melissa, che contribuisce anche ad abbassare lo stress e l’ansia, che spesso condizionano l’attività dello stomaco. Al top anche quella alla camomilla, con le sue riconosciute proprietà antinfiammatorie.

    Si può andare a caccia delle erbe migliori in erboristeria, come pure sui negozi di internet e anche nei centri commerciali.

    C’è però un fattore determinante a cui prestare attenzione: la concentrazione e la predisposizione mentale ad accogliere gli effetti benefici degli infusi. Certo è che non bisogna lasciarsi prendere dal ‘demone’ del fai-da-te, né è consigliabile fare un utilizzo eccessivo di infusi e tisane. Soprattutto è bene scegliere con cura le erbe che si decide di utilizzare, specialmente in caso di gravidanza, allattamento o in presenza di intolleranze.

    Tisane digestive: le migliori e quando assumerle

    Tisana digestiva alla menta

    Quando è il momento giusto per concedersi una bella tisana digestiva? E’ buona regola sorseggiarla una volta al giorno, per la precisione dopo i pasti o anche prima di andare a letto. Questo perché la tisana digestiva, oltre a regalare un impagabile momento di relax e una vera coccola personale, è anche un ottimo aiuto all’organismo.

    Per le persone con problemi legati alla digestione lenta l’ideale è una tisana a base di timo, visto che scongiura la formazione di gas intestinali. Stesso discorso vale per tisane a base di menta, che piace proprio a tutti (come la cioccolata) e aiuta a evitare che si formino gas.

    Tra le migliori tisane digestive c’è poi quella allo zenzero, con le sue proprietà antinfiammatorie e un particolare retrogusto un po’ piccante. Alloro superstar in questa speciale classifica delle tisane digestive, grazie al suo contenuto di eugenolo ed eucalipto.

    Per chi ha problemi di gonfiore e costipazione, spazio anche alla tisana al rosmarino, dalla potente azione depurativa.

    Gran finale con la tisana al carciofo, sbarcato in Europa grazie agli arabi: un decotto è davvero l’ideale dopo pasti che siano stati lunghi e abbondanti.

    Spesso vi si aggiungono altri aromi che amplificano l’aspetto benefico come semi di finocchio, zenzero e limone. Inoltre è da sapere che, vista la sua ricchezza di antiossidanti, il carciofo è anche un amico nel combattere l’invecchiamento e nel mantenere la pelle luminosa e sempre liscia.

    Oltre alle tisane, ecco altri consigli utili per sgonfiare la pancia e sentirla più in salute.