Tisane ricostituenti, le migliori per vincere la stanchezza e ricaricarsi

    Tisane ricostituenti, le migliori per vincere la stanchezza e ricaricarsi

    Tisane ricostituenti, le migliori per vincere la stanchezza e ricaricarsi

    La stanchezza è una brutta bestia, una sensazione in grado di trascinare il morale sotto i piedi specie dopo una giornata di lavoro stressante o un pomeriggio fitto di impegni e spostamenti vorticosi.

    Ma c’è un bel ventaglio di rimedi naturali, una vetrina di soluzioni capaci di rigenerare l’organismo in modo sicuro ed efficace.

    La stanchezza può essere causata anche da una cattiva qualità del sonno, difese immunitarie basse e carenze alimentari: i momenti di cambio di stagione sono quelli più a rischio, ma in generale la spossatezza può colpire senza troppo preavviso.

    Oltre a darsi da fare per risolvere il problema alla radice, ci sono delle tisane ricostituenti che possono risultare particolarmente utili in tutte quelle giornate dove ci sentiamo incapaci di compiere qualsiasi attività che non sia dormire e riposare senza pensieri.

    Tali tisane ricostituenti, che fanno senza dubbio rima con i rigori del clima invernale e si sposano a meraviglia con il relax serale di fronte allo schermo di una tv o a un libro, raccontano di rimedi antichi e sempre attuali, che traggono la loro forza esclusivamente dalla natura.

    La palma d’oro tra gli ingredienti capaci di regalare sprint ed energia in pochi sorsi spetta allo zenzero, poiché grazie alle sue proprietà rigeneranti e antinfiammatorie è in grado di proteggere anche da tosse e mal di gola. Senza contare le proprietà del ginseng, più che utile in situazioni come queste, in quanto energizzante universalmente riconosciuto: è in grado di migliorare le capacità sia mentali che fisiche ed è anche un buon antiossidante. Va ad agire sul corpo migliorando la risposta dei riflessi e quella nervosa, addolcendo la spossatezza e rinforzando la memoria.

    Ingredienti che trasmettono energia

    Tisana energizzante e ricostituente all'ortica

    La natura è davvero generosa e offre il suo menù di soluzioni ai piccoli e grandi malanni di tutti i giorni, regalandoci tutto ciò che serve per realizzare rimedi dal sicuro effetto. Basta conoscere gli ingredienti giusti, ripescando dalle antiche conoscenze delle nostre nonne, per creare delle tisane in grado di farci sentire subito meglio.

    Se vi sentite stanchi e siete amanti degli agrumi allora siete anche fortunati, perché le proprietà anti-stanchezza delle arance sono emanazione diretta del loro alto contenuto di vitamina C.

    La tisana ricostituente all’arancia è davvero perfetta per scacciare l’affaticamento mentale e fisico: per prepararla basta versare nella tazza il succo della spremitura di una sola arancia, unendo un cucchiaino da caffè di miele in acqua bollente. Mescolare e assaporare – quando piove, l’effetto baita di montagna è assicurato – ogni volta che la stanchezza fa capolino.

    In caso sia una digestione lenta a causare la spossatezza allora l’ideale sarà ricorrere a una tisana ricostituente all’ortica, perché le sue foglie sono molto ricche di vitamine e sali minerali. Basterà bollire un cucchiaio di foglie per cinque minuti in 25 cl d’acqua, da lasciare in infusione poi per altri dieci a fuoco spento.

    Le tisane ricostituenti più amate, un viaggio nel gusto

    Tisana ricostituente al ginseng

    Sorpresa rosmarino, una pianta aromatica che è presente in tutte le cucine e nella quasi totalità dei balconi di casa. La sua diffusione è capillare, grazie anche alla sua crescita spontanea lungo la costa mediterranea e la facilità della sua coltivazione fai-da-te.
    Nella versione declinata al pianeta delle tisane, quella al rosmarino ha un forte potere rigenerante. Ripara dallo stress e dalla stanchezza, inoltre ha proprietà tonificanti, antiossidanti e favorisce la digestione.
    Come prepararla? Realizzare una tisana al rosmarino è facilissimo, basteranno 1 cucchiaio di rosmarino essiccato, una tazza con 200 ml d’acqua e miele a piacimento. Una volta giunta a ebollizione l’acqua, si dovrà spegnere il fuoco e aggiungere il rosmarino essiccato. Poi coprire il pentolino con il mix all’interno in modo da evitare la dispersione degli olii essenziali. Un’infusione di 9/10 minuti anticiperà il filtraggio e l’aggiunta – eventuale – del miele: meglio berla quando è ancora calda.

    Tra i rimedi naturali più amati per il suo gusto delicato e gradevole – un aspetto, quello del sapore, che non va sottovalutato – c’è poi la tisana ricostituente alla cannella e miele: una coccola in piena regola per corpo e mente.
    Questi due ingredienti generano un abbinamento che ha l’aspetto di un vero e proprio integratore naturale, con una potente azione calmante e ricostituente: la cannella, con le sue proprietà antiossidanti, e il miele che assicura un veloce apporto di sali minerali e vitamine.
    Ecco la preparazione: in un pentolino si versa una tazza d’acqua unitamente a una stecca di cannella. Spegnere il fuoco quando si arriva al punto di ebollizione, per un’infusione di dieci minuti. Una volta filtrato il mix, si aggiunge il miele.

    Nel video conclusivo, un approfondimento specifico sulla tisana al ginseng e rosmarino, energizzante e ricostituente, e con moltissime altre proprietà importanti.