Cisti sinoviale: cos’è, sintomi e terapie naturali

    Cisti sinoviale: cos’è, sintomi e terapie naturali

    Cisti sinoviale: cos'è, sintomi e terapie naturali

    La cisti sinoviale è quella strana e piccola protuberanza a forma di pallina che da qualche giorno vi è spuntata sotto pelle su un polso, su un ginocchio, su una spalla o su un piede (sono questi i punti corporei più tipici in cui si presenta).

    La cisti sinoviale si chiama così proprio perché è piena del liquido sinoviale, ovvero quella sostanza adibita a lubrificare le nostre articolazioni e a portare nutrimento ai tessuti non vascolarizzati, e generalmente non rappresenta un problema fisico grave da destare preoccupazione.

    Solitamente le cisti sinoviali compaiono laddove vi sia un’articolazione molto stressata (polso, ginocchio, caviglia, dita dei piedi, base del collo) e prendono il nome anche di cisti tendinee.
    A volte scompaiono da sole dopo un po’ di tempo, riassorbite dai tessuti circostanti, mentre in altri casi perdurano o ricompaiono in altri punti del corpo, cambiando in dimensione e consistenza.

    A seconda dei casi, al presentarsi di una cisti sinoviale è possibile siano associati anche dolore localizzato, formicolio diffuso, gonfiore, arrossamento e problemi nel muovere liberamente l’articolazione.

    Cisti sinoviale: come si riconosce?

    Cisti sinoviale come si riconosce

    Ma come si riconosce una cisti sinoviale rispetto ad un rigonfiamento sottocutaneo di altra natura? Quale è la sintomatologia?

    La cisti sinoviale si riconosce abbastanza facilmente, sia ad occhio nudo che al tatto. E’ un rigonfiamento abbastanza pronunciato, che si crea quasi all’improvviso nei pressi di punto articolato. Il diametro raramente supera i due centimetri; al tatto appare non troppo dura e alla pressione genera un lieve fastidio/dolore mai troppo intenso.

    La cisti sinoviale può crearsi a causa di una sollecitazione troppo pressante e duratura nel tempo di un’articolazione, per via di un trauma che ha causato la fuoriuscita del liquido sinoviale, oppure anche come conseguenza di artrite o malattie reumatiche.

    La casistica ci dice che sono più soggette alle cisti sinoviali le donne tra i 20 e i 40 anni.

    Cisti sinoviale: come curarla (sgonfiarla) con terapie naturali

    Cisti sinoviale al polso rimedi naturali

    La cisti sinoviale, come abbiamo già detto, può, con il tempo, scomparire anche da sola, riassorbita dai tessuti circostanti. Di solito va così nel 40/50% dei casi.

    Ma se il problema non si risolve, e la protuberanza è in una zona abbastanza vistosa (dunque non molto bella da vedere) e produce dolore, allora è il caso di intervenire, e lo si può fare in due modi:

    • quello definitivo, rappresentato dall’intervento chirurgico di asportazione del liquido;
    • quello con rimedi naturali, che prima dell’intervento, sono a nostro avviso assolutamente da tentare.

    Alcune terapie naturali per combattere e sgonfiare le cisti sinoviali sono quelle che prevedono l’utilizzo di ghiaccio, arnica o impacchi di argilla verde. Una prima cosa molto importante da fare è quella di cercare di immobilizzare l’articolazione, o almeno provare a ridurre i suoi movimenti; questo intervento, solitamente, permette una riduzione della grandezza della “pallina” e una diminuzione del dolore.

    Se anche questi rimedi naturali non sortiscono effetti si può provare a rivolgersi ad un fisioterapista (terapia ad ultrasuoni), oppure tentare l’aspirazione con siringa del liquido interno (ago aspirato); altrimenti rimane soltanto, in extrema ratio, l’intervento di asporto chirurgico.

    E’ comunque bene precisare che anche dopo la rimozione di una cisti sinoviale, questa può sempre ripresentarsi.

    Ecco un video che spiega molto bene che cos’è la cisti sinoviale al polso e come comportarsi in sua presenza (diagnosi e rimedi naturali più efficaci).

    Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:
    Porri della pelle (o verruche): rimedi naturali e come eliminarli;
    Acido lattico e dolori: i migliori rimedi naturali per farli passare.