Mizuna: proprietà, uso e benefici

    Mizuna: proprietà, uso e benefici

    Mizuna: proprietà, uso e benefici

    La Mizuna è una pianta di origine orientale, non ancora molto conosciuta in Europa, ma con molte proprietà benefiche e utili al nostro organismo. Contiene pochissime calorie e può essere consumata sia cotta che cruda. Può essere inserite in quasi ogni tipologia di regime alimentare, soprattutto nelle diete dimagranti. Il suo sapore è corposo e simile a quello della rucola, cresce molto rapidamente ed è resistente a diverse condizioni climatiche. Le sue proprietà si concentrano sull’apparato visivo, sulle ossa, sul sistema immunitario e su quello circolatorio. Ecco tutte le sue caratteristiche, i benefici e gli utilizzi.

    Mizuna benefici usi e controindicazioni

    Le proprietà della Mizuna

    Questa pianta di origine nipponica possiede numerose proprietà per il nostro organismo. Tra queste si annoverano quelle antinfiammatorie, antisettiche, antiossidanti, immunostimolanti, carminative, lassative, coagulanti. Contiene, inoltre, molti sali minerali e micronutrienti essenziali al benessere e alla depurazione del corpo e di organi come fegato, reni, pancreas e vie urinarie. Tra le vitamine, sono presenti la vitamina C, A, K.

    I benefici della Mizuna

    La Mizuna è quindi in grado di elargire diversi benefici in chi la utilizza. Le sue proprietà antisettiche, immunostimolanti e antinfiammatorie, unite alla presenza di vitamina C ne fanno una valida alleata contro le malattie da raffreddamento che ci colpiscono durante la stagione invernale come tosse, febbre, mal di gola, influenza e congestione nasale. La presenza di alte quantità di vitamina K, invece, promuove la coagulazione del sangue e migliora la circolazione sanguigna. La coagulazione sanguigna, infatti, aiuta a diminuire le perdite di sangue conseguenti alle ferite. Inoltre, è in grado di ridurre il rischio di fratture ossee bilanciando i livelli di calcio nell’organismo. La pianta contiene anche alte quantità di vitamina A, a sua volta fonte di luteina, un carotenoide dalle proprietà antiossidanti specifiche per l’apparato visivo e con capacità protettive nei confronti degli occhi.

    Controindicazioni

    Questa pianta non ha grandi controindicazioni o effetti collaterali. Non bisogna, ovviamente, consumarne in eccesso, soprattutto per via delle sue proprietà coagulanti che potrebbero interferire con alcune specifiche terapie farmacologiche condotte a tale scopo. Essendo una pianta e dunque ricca di fibre, potrebbe causare disagio, se consumata in eccesso, all’apparato intestinale. In ogni caso, prima di procedere all’inserimento della Mizuina nel proprio regime alimentare, si consiglia di consultare un medico, un dietologo o uno specialista, in modo tale da conoscere il giusto dosaggio e, in caso di dieta dimagranti, il quantitativo massimo necessario allo scopo.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.