Quanto zenzero al giorno per dimagrire? 5 consigli infallibili

    Quanto zenzero al giorno per dimagrire? 5 consigli infallibili

    Sono in tantissimi a utilizzare ormai lo zenzero come un vero e proprio alimento utile per la cura del corpo, la depurazione dell’organismo e, soprattutto, la perdita di peso. Ma la domanda che in tanti, quotidianamente, si pongono è: quanto zenzero al giorno serve per poter ottenere effetti benefici come la perdita di peso? Vediamo insieme alcuni consigli utili su come utilizzare questa spezia per ottenerne il massimo profitto.

    >>> Le controindicazioni dello zenzero <<<

    Quanto zenzero al giorno per dimagrire?

    Ma quanto zenzero al giorno bisogna assumere per ottenere gli effetti benefici e la perdita di peso? Questo alimento è molto utile per la dieta e dimagrire con metodi naturali. Ma in termini di quantità? Quanto zenzero serve? Per sfruttare al meglio le proprietà dimagranti dello zenzero è consigliabile consumarne dai 10 ai 30 grammi al giorno.

    Quali sono le proprietà dello zenzero?

    Lo zenzero contiene acqua, carboidrati, proteine, amminoacidi, diversi sali minerali tra cui manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E e olio essenziale.

    >>> Zenzero in cucina: ecco 3 ricette gustose <<<

    Quali sono le calorie dello zenzero?

    Qui di seguito vediamo quali sono le calorie e i valori nutrizionali dello zenzero? Vediamo tutti i dati:

    100 g di zenzero fresco contengono 80 kcal, e:

    • Proteine 1,82 g
    • Carboidrati 17,77 g
    • Zuccheri 1,7 g
    • Grassi 0,75 g
    • Colesterolo 0 mg
    • Fibra alimentare 2 g
    • Sodio 13 mg

    >>> Gelato allo zenzero <<<

    Come consumare lo zenzero?

    Tra i primi consigli da prendere in esame quando parliamo di zenzero è come consumare questo alimento e sfruttarne i suoi effetti benefici. Tra le principali soluzioni c’è il decotto che fa registrare ottimi effetti sul metabolismo. Per prepararne una tazza basterà utilizzare 200 ml di acqua fredda a cui aggiungere due fettine sottili di radice di zenzero. Basterà poi bollire per 2 minuti e lasciare in infusione per circa 10 minuti: una volta filtrata potrete bere la bevanda al mattino a digiuno e nel tardo pomeriggio. Oppure, in alternativa, si può preparare il decotto con l’aggiunta di cannella e una scorza di limone durante la fase di ebollizione, oppure aggiungere del succo di limone durante l’infusione.

    Zenzero e controindicazioni: cosa devi sapere

    Tra le controindicazioni dello zenzero si registra un utilizzo non eccessivo per quanto concerne i soggetti allergici. L’allergia allo zenzero si nota con la comparsa di rossori sulla pelle ed eruzioni cutanee; e ancora, bisogna evitare l’assunzione di zenzero dopo aver preso farmaci antiaggreganti e anticoagulanti (Coumadin, Cardioaspirina, ecc…). Lo zenzero fresco è maggiormente controindicato nei soggetti che soffrono di infiammazioni all’intestino e ulcere. Bisogna prestare particolare attenzione anche nei soggetti che soffrono di gastrite. Soprattutto se assunto in elevate quantità, infine, lo zenzero può favorire la comparsa di ulcere, una patologia del tratto digestivo molto fastidiosa.