Pompelmo: agrume dalle eccellenti proprietà benefiche e qualche controindicazione

14 Gennaio 2020 0 Di Redazione

Negli ultimi due articoli, quelli dedicati alle proprietà benefiche del cavolo nero e del sedano, abbiamo visto come l’inverno ci regali degli ortaggi straordinari per la nostra salute e la nostra dieta; ma contro il freddo e i conseguenti malanni di questi mesi, non vengono in nostro soccorso solo verdure; abbiamo anche tutta la maturazione degli agrumi: limoni, mandarini, cedri, arance e pompelmi, che sono una riserva fantastica di vitamina C!

Ed è proprio di quest’ultimo frutto, ovvero del pompelmo, che vogliamo parlare in questo articolo, andando alla scoperta anche di proprietà che forse non sono a tutti note.

Pompelmo: agrume dalle eccellenti proprietà benefiche e qualche controindicazione

Succo di pompelmo rosa
Grapefruit smoothie with ginger root and honey in a glass jar

Il pompelmo è un agrume di grandi dimensioni (un solo frutto può arrivare a pesare anche 2 chilogrammi!) e le sue origini sono dibattute, anche se pare prevalere quella che lo vede arrivare in Europa dall’Asia medio-orientale, alla pari di tutti gli altri agrumi.

Originariamente fu utilizzato solo come albero ornamentale e solo dal XIX° secolo si cominciò ad apprezzarlo anche come frutto commestibile.
Una variazione del pompelmo che sta avendo sempre più successo è quella del pompelmo rosa, dalla buccia più sottile, dal sapore più dolce ed, ovviamente, dal colore roseo anziché giallo/bianco.

A breve vedremo nel dettaglio tutte le proprietà benefiche del pompelmo (polpa e succo), ma è bene precisare che con la buccia si realizza un ottimo olio essenziale antidepressivo capace anche di alzare le difese immunitarie, mentre i semi sono una miniera di risorse per il nostro organismo, capaci di aiutarlo a sconfiggere moltissimi disturbi, comprese infiammazioni batteriche e micosi (leggi qui per approfondire: Semi di pompelmo: proprietà, uso e benefici).

Per quanto riguarda invece la polpa e il succo di pompelmo, ovvero la parte del frutto che solitamente si mangia, essa è ricca di fibre, di vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B, e di sali minerali (in particolare fosforo, calcio, potassio e magnesio).
Il pompelmo è  un ottimo alleato per la depurazione del fegato e per il benessere dell’apparato cardiovascolare.

Il pompelmo aiuta la digestione, ed è quindi uno dei pochi frutti di cui è consigliata l’assunzione anche a fine pasto; molto utile anche all’interno di regimi dimagranti (leggi qui le nostre diete) in quanto aiuta l’organismo a trasformare i grassi in energia; è in grado inoltre di contrastare l’innalzamento dei livelli di insulina nel sangue.

Controindicazioni del pompelmo.

Se assunto continuativamente il pompelmo da benefico rischia di diventare dannoso, sia per il fegato che per l’apparato digerente.
Inoltre può inibire l’effetto di alcuni farmaci o, al contrario, amplificare gli effetti di altri.

Proprio relativamente a questo problema dell’interazione del pompelmo con alcuni farmaci, a cui bisogna prestare molta attenzione, dedichiamo il video conclusivo di questo articolo.