Sedano, ortaggio dalle molte proprietà benefiche per la salute

    Sedano, ortaggio dalle molte proprietà benefiche per la salute

    Sedano, ortaggio dalle molte proprietà benefiche per la salute

    Prima del weekend abbiamo parlato del cavolo nero, oggi affrontiamo invece il sedano, altro ortaggio che troviamo disponibile anche in inverno e che può donare al nostro organismo moltissimi benefici per la salute.

    Fin dai tempi dell’antica Grecia è riconosciuto come pianta medicinale in quanto al suo stato selvatico è da sempre molto diffuso in tutta l’area mediterranea, dal livello del mare fino anche ai 1500 metri di altitudine.

    I frutti del sedano contengono limonene, un particolare olio essenziale che facilita la digestione e la diuresi (lo si può assimilare sotto forma di infuso), nonché ha proprietà emmenagoghe, ovvero capaci di far affluire sangue nell’area pelvica.

    Vediamo di approfondire meglio, nel prosieguo dell’articolo, tutte le proprietà salutistiche di questo straordinario ortaggio, spesso sottovalutato.

    Sedano, ortaggio dalle molte proprietà benefiche per la salute

    Succo di sedano benefico e dimagrante

    Il sedano è un ortaggio conosciuto e molto utilizzato soprattutto da chi segue diete dimagranti, visto il suo basso potere calorico, la capacità di contrastare la ritenzione idrica (cellulite) e di stimolare la diuresi. Ma sarebbe riduttivo fermarsi qui; il sedano è molto di più, e adesso vedremo tutte le sue proprietà.

    Il sedano è ricchissimo di sali minerali (tra cui fosforo, potassio, magnesio e calcio), discrete percentuali di vitamina C e vitamina K e, in minor quantità, anche vitamine del gruppo B e tocofenolo (vitamina E).

    Le fibre del sedano contengono sostanze in grado di agire positivamente su chi ha problemi di ipertensione arteriosa, aiuta a sfiammare l’ernia iatale e, grazie alla luteina, di influire in modo benefico su molti processi del cervello.

    E’ un eccellente antiossidante; contrasta il formarsi del radicali liberi e agisce come sfiammante nei casi di processi reumatici a carico delle articolazioni; come antinfiammatorio è in grado di portare la sua azione curatrice per i problemi della vescica, ma anche contro acne, infezioni oculari e catarri (espettorante).

    Grazie alla sedanina, questa pianta facilita la digestione ed aiuta a diminuire la formazione di fastidiosi gas intestinali.

    Il sedano lo si può assumere sia crudo (ad esempio in centrifugati), sia cotto (al vapore è certamente un’ottima soluzione).

    Si dice anche che il sedano sia un buon alimento afrodisiaco; questo può essere vero in quanto contiene degli speciali ormoni che stimolano le ghiandole sessuali e l’afflusso del sangue nella zona pelvica.

    Controindicazioni del sedano.
    Spesso, quando parliamo di verdure dell’orto, ci troviamo a scrivere “nessuna controindicazione”, ma in questo caso invece non è così; il sedano può scatenere reazioni allergiche anche molto gravi (infatti la sua presenza nelle ricette è segnata con l’asterisco nei menù dei ristoranti), ed dovrebbe essere sconsigliato a chi soffre di calcoli renali, vista l’altissima quantità di sali minerali che possiede, in particolare il potassio.
    Meglio evitarlo anche se si è in stato interessante perché potrebbe favorire l’aborto spontaneo.

    Terminiamo questo articolo dedicato alle proprietà benefiche del sedano, con un video in cui viene raccontata l’esperienza personale di  20 giorni a base di succo di sedano (ma non solo), dato che viene comunemente indicato come una delle migliori bevande da fare in casa per dimagrire e depurarsi.