Aceto di mele per dimagrire: tutto quello che c’è da sapere

    Aceto di mele per dimagrire: tutto quello che c’è da sapere

    L’aceto di mele è un alimento non certo largamente diffuso nelle cucine degli italiani, che tradizionalmente si orientano sul più classico e comunque ottimo aceto di Modena. Tuttavia, è un prodotto che ha una serie di benefici sull’organismo che è bene conoscere, e può anche essere utile per dimagrire.

    Aceto di mele per dimagrire, come agisce

    I nutrizionisti consigliano l’uso dell’aceto di mele per chi desidera perdere chili. Il suo utilizzo a questo scopo è sempre da considerare in un contesto di alimentazione controllata, nel senso che assunto da solo non ha le proprietà di una bacchetta magica. Tuttavia, l’aceto di mele è ricco di vitamina B6 e lecitina, che agiscono sull’organismo accelerando le funzioni del metabolismo e permettendo di bruciare una buona quantità di grassi. Chi vuole perdere qualche chilo non dovrà limitarsi a condire la propria insalata con questo aceto. Quantità e metodologia consigliate dicono di mettere un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua, e assumerlo prima di pranzo e cena. L’aceto di mele, come qualsiasi prodotto con appurate proprietà medicinali, va preso con moderazione, e comunque è sempre suggerito rivolgersi ad un nutrizionista. In linea di massima, si può continuare questa dieta per una decina di giorni, interromperla per una settimana e riprenderla successivamente.

    Aceto di mele come depurativo

    Oltre alle sue qualità dimagranti, l’aceto di mele può facilitare alcune funzioni organiche di vario tipo. Specialmente se assunto a digiuno. Quando il corpo è infatti lasciato senza cibo per diverse ore, una volta che inseriamo alimenti al suo interno la capacità di assimilazione sono maggiori. Sempre seguendo la modalità di un cucchiaio di aceto per bicchiere d’acqua, ecco come agisce il prodotto in condizioni di digiuno.

    • Ha un effetto depurativo in quanto aiuta l’organismo ad eliminare scorie e tossine in eccesso.
    • E’ un ottimo ingrediente che permette di abbassare i livelli di trigliceridi.
    • Ha effetti benefici anche in qualità di fluidificante sanguigno. Una funzione che permette al sangue di lavorare meglio nel purificare le arterie da elementi di disturbo e materiale di scarto.
    • Le sue qualità permettono anche di favorire la digestione, garantendo all’organismo una più rapida ed efficace assimilazione del cibo, depurando inoltre colon e intestino. La sua azione aiuta anche ad evitare che si formi fastidiosa aria nella pancia.

    Aceto di mele, rimedio per acne e alitosi

    Benché l’acne possa essere, in alcuni casi, un fastidio complicato da curare, l’aceto di mele può svolgere una funzione purificatrice dei pori della pelle ed aiutarli ad eliminare formazioni di grasso. Le sue qualità interagiscono col derma nell’eliminare cellule morte e scorie che non danno aria ai pori della pelle, aiutandoli a ‘respirare’ meglio. Il metodo consigliato per l’utilizzo dell’aceto di mele contro l’acne è il solito cucchiaio di aceto in 40 ml d’acqua, miscelare ed intingervi del cotone da passare poi sulla zona che si vuole curare. Lasciare agire l’aceto per una decina di minuti, poi sciacquare.

    Un altro fastidioso inquilino con cui ha volte siamo costretti a convivere e l’alito cattivo. Anche in questo caso, ci viene in aiuto questo prezioso ingrediente. Per un effetto benefico, vi basterà diluire 10 ml di aceto in mezzo bicchiere d’acqua, dopodiché fare una serie di gargarismi da pochi secondi, finché non terminate la soluzione che vi siete preparati.

    photo credit: Andrew Gustar Balsamic via photopin (license)

    photo credit: objectivised Apples’ second life via photopin (license)

    photo credit: nillamaria Syra och sötma (Explore 2015-12-06) via photopin (license)