Miele prima di dormire? No. Miele prima di fare sport? Si.

    Miele prima di dormire? No. Miele prima di fare sport? Si.

    Miele prima di dormire? No. Miele prima di fare sport? Si.

    Assumere miele prima di andare a letto fa dimagrire? No.

    Da qualche tempo gira sul web un articolo (che poi è stato ripubblicato più volte su varie testate), in cui si descrivono gli importanti vantaggi, a livello di benessere e soprattutto di dimagrimento, nell’assumere due cucchiaini di miele prima di coricarsi. Sarà vero?

    Addirittura viene chiamata “dolce dieta” e si dice che con questa abitudine ci sarà possibile abbassare lo stress e perdere peso, addirittura nell’ordine di 3 chilogrammi ogni settimana!

    La “dieta non dieta” (è infatti chiamata anche così) sfrutta le proprietà del miele per innescare cambiamenti nel metabolismo, sconfiggere la voglia di zucchero e aiutare a bruciare i grassi durante il sonno.

    Non si capisce bene come, ma il miele – secondo questo pseudo dietologo americano – avrebbe la facoltà di inviare al cervello, durante il sonno, segnali che poi abbasseranno in noi, una volta svegli, lo stimolo a ricercare cibi dolci e soprattutto zuccheri.

    Ma in realtà, nelle raccomandazioni integrali di questa “dieta non dieta”, viene detto che oltre ai due cucchiaini di miele è opportuno eliminare tutti i dolci (eccetto quelli al miele), tutte le bibite gassate e zuccherate, tutti gli alcolici, seguire una dieta sana (mediterranea) e fare un po’ di attività fisica.

    Ecco allora evidente che il miele è soltanto un pretesto per tutta un’altra serie di azioni che, soprattutto in America, fanno sicuramente perdere peso (quasi a tutti).

    Assumere miele prima di fare sport fa bene? Si.

    Assumere miele prima di fare sport fa bene? Si.

    Circa 30 minuti prima di un allenamento in palestra, di una corsa o comunque di un’attività fisica abbastanza intensa, sarà possibile nutrire il proprio organismo con dei carboidrati semplici, come ad esempio il miele, ad elevato indice glicemico, in modo da ridurne di molto i tempi di assorbimento (senza preoccuparsi del picco insulinico, che verrà moderato automaticamente dall’innalzamento delle catecolamine stimolate dall’allenamento).

    Un cucchiaino di miele prima di cantare? Si.

    Un cucchiaino di miele prima di cantare? Si.

    Un’altro utilizzo benefico del miele che si sente spesso dire è quello che riguarda le prestazioni canore e dunque l’integrità delle corde vocali, cercando di preservarle il più possibile durante lo sforzo.

    E in effetti, per prendersi cura della propria voce ci sono degli alimenti sicuramente da preferire. Se fai una pausa tra le prove o le esibizioni bevi una tazza di acqua calda con del miele; un cucchiaino di miele infatti, prima di cantare, coprirà la gola e allevierà il dolore alle corde vocali affaticate e sotto stress.
    Ottimo da provare, in questi casi, è il miele rosato.

    Conclusioni

    Vi abbiamo dunque svelato i reali benefici del miele su tre situazioni classiche e più diffuse, che almeno una volta nella vita quasi tutti noi ci siamo ritrovati a dover indagare.

    Chiudiamo questo articolo con le calorie del miele e un video che ne illustra tutti i reali benefici ( tenendo sempre ben in mente che non tutti i mieli sono uguali e che la qualità e la naturalità contano moltissimo).

    Calorie del miele:

    • 304 calorie ogni 100 grammi;
    • 60 calorie per ogni cucchiaio;
    • 30 calorie per ogni cucchiaino.