zenzero

Lo zenzero, da qualche anno, è diventata (forse assieme alla Curcuma), una delle spezie più note ed utilizzate. Proviene dall’Estremo Oriente, in particolare dalla Cina meridionale. Il suo nome deriva dal sanscrito srngaveram, ovvero “radice cornuta”. Si tratta di una radice dalle proprietà energizzanti e dimagranti.

Il sapore di questa spezia è pungente e un po’ piccante. Al giorno d’oggi risulta ormai largamente diffusa anche nell’alimentazione occidentale ed europea. Viene utilizzato per preparare tisane, dolci, cocktails e molto altro.

Lo zenzero contiene acqua, proteine, carboidrati e diversi sali minerali tra cui il calcio, il sodio, il potassio, il ferro, lo zinco e molti altri.

Lo zenzero può essere associato ad altre spezie, al limone o aggiunto in moltissime tisane e ricette, in modo da moltiplicare le possibilità di assumerlo durante la giornata.
Possiamo pensare anche a degli integratori alimentari allo zenzero, ma è sempre meglio chiedere il parere di medico erborista in quanto questa radice potrebbe avere delle controindicazioni e, a seconda della persona, generare degli effetti collaterali indesiderati.